Cyanogen: "Diventeremo indipendenti da Google in 18 mesi, con le nostre app primarie e store"

Cyanogen fino a oggi è stata una versione "indie" di Google Android, ma la software house vuole arrivare più lontano e diventare completamente separata da Mountain View: nessuna dipendenza dalle Google App e dal Google Play Store entro il 2018.

Cyanogen-indipendente-da-Google

Cyanogen - Kirt McMaster ha un nome da supereroe e una missione: in quanto CEO di Cyanogen Inc. si sente assolutamente in dovere di "strappare" Android dal dominio tirannico di Google. Testuali parole. Il suo piano ambizioso non è frutto del caso ma di alcune profonde convinzioni e di una tendenza a non avere peli sulla lingua.

Secondo McMaster, infatti, è necessario costruire una versione di Android che non costringa gli sviluppatori software ad essere degli erogatori di servizi “di secondo livello”, ovverosia incapaci di creare una app fondamentale che non parta già dipendente dai servizi di Google come Search e Gmail. Questi elementi sono al momento parte integrante di Android per come esso viene fornito da Google, e nessun produttore di software può creare un programma che replichi questo livello di integrazione.

Per ottenere l’indipendenza totale, e staccare la presa d’acciaio di Google sul cuore di Android bisogna fare come Amazon e creare un fork del sistema operativo. McMaster parte dal presupposto che ci sia un buon numero di sviluppatori disposti a rischiare molto per diventare indipendenti dall’ecosistema di Google.

“Noi non saremo più basati su un derivato di Google in un periodo che va da tre a cinque anni. Ci saranno servizi che faranno la stessa vecchia cosa, con Android, e poi ci sarà qualcosa di completamente diverso. Ed è dove stiamo andando”.

Al momento la versione di Android proposta da Cyanogen usa ancora i servizi fondamentali di Google: Gmail, Drive, il Google Play Store e Maps. Solo lavorando con un numero sufficiente di alleati, oppure investendo molte decine di milioni di dollari come ha fatto Jeff Bezos di Amazon, è possibile superare la situazione attuale, perché non si può eliminare gradualmente l’influsso velato di Google dal sistema operativo. Mountain View non ti impedisce di andartene, ma se rinunci anche a un solo pezzo della sua suite, rinunci anche a tutto il resto.

E oggi Cyanogen non è minimamente nelle condizioni per salutare Google e affrontare il futuro per conto proprio, creando un altro Android completamente open source.

Via | Android Authority

  • shares
  • Mail