Nexus 6 avrebbe dovuto avere un lettore di impronte digitali

Nexus 6 avrebbe dovuto dovuto avere il lettore di impronte digitali, a raccontarlo è Dennis Woodside, ex CEO di Motorola.

nexus 6

Nexus 6, il nuovo terminale della serie Nexus realizzato da Motorola e presentano alcuni mesi fa, avrebbe subito una importante modifica in corso d'opera, anzi quasi prima del rilascio. La curiosa storia è trapelata da alcuni importanti siti Americani.

La causa principale della mancata introduzione del lettore di impronte digitali sarebbe proprio Apple e il lancio di iPhone 6. Stando a quanto riportato da Dennis Woodside, ex CEO di Motorola, ora a Dropbox a un'intervista al Telegraph, Apple si sarebbe accaparrata tutti i componenti migliori, lasciando a Motorola e gli altri produttori solo pezzi di seconda fascia e non di certo adatti a un terminale di fascia alta come il Nexus 6.

Leggi anche: Motorola Nexus 6, ecco il “phablet” di Google: è tutt’altro che un prodotto low-end

Android 5.0 Lollipop è in realtà predisposto per supportare il lettore di impronte digitali, spulciando il codice sorgente rilasciato da Google possiamo vedere come siano presente anche delle API rese disponibili per gli sviluppatori, ma non utilizzate da nessuno visto che praticamente quasi nessun terminale monta questo interessante componente.

Il sensore di impronte digitali comincerà a diffondersi lentamente durante il 2015, infatti secondo i report praticamente tutti i terminali top gamma cominceranno a montarlo. Resta da capire come gli sviluppatori riusciranno a supportare questo componente.

Via | Android Central

  • shares
  • Mail