Vivo X5 Max+, deludente la nuova versione dello smartphone sottilissimo

Vivo poteva fare di più con la versione migliorata di Vivo X5 Max

Vivo X5 Max

Vivo X5 Max+ è stato presentato al Mobile World Congress 2015 e non ha fatto una bella figura, non per me almeno, visto che l'azienda avrebbe potuto apportare qualche modifica in più al modello standard: con Vivo X5Max eravamo dinanzi allo smartphone più sottile del mondo (4.75 millimetri di spessore), primato che ha perso con la versione migliorata, poiché adesso la nuova batteria ha fatto arrivare lo spessore a 5.1 millimetri; risolto un problema, insomma, se n'è creato un altro (che comunque è sorvolabile).

Non è questo, comunque, ciò che delude, quanto l'inefficacia dell'intervento migliorativo: Vivo X5 Max+ ha una scheda tecnica simile a quella di Vivo X5 Max con giusto qualcosa in più; anzitutto, il processore passa a un MediaTek MT 6752 octa core da 1.7 GHz con GPU Mali-T760MP2, con una RAM da 2 GB; la batteria è la componente che è cambiata più di tutte, poiché è arrivata a 2mila 300 mAh di amperaggio. Invariato tutto il resto, invece, sistema operativo compreso, visto che parliamo sempre di un Android 4.4 KitKat.

Approfondisci: gli ultimi smartphone di Lenovo al Mobile World Congress 2015

La cosa che più lascia perplessi è il prezzo: siamo a 2998 Yuan, cioè circa 430 euro, che sono molti di più rispetto a quelli richiesti per certi smartphone, per esempio quelli Lenovo presentati proprio al Mobile World Congress 2015. Chissà se lo smartphone avrà successo...

Via | Webtekno

  • shares
  • Mail