Petizione a Motorola per lo sblocco dei bootloader su telefoni Android

motorola

Motorola, insieme ad HTC e Samsung, è stata una delle compagnie che si è affidata totalmente ad Android per ricavarsi un nuovo ruolo sul mercato, fornendo poi una serie di smartphone molto apprezzate dal pubblico. A differenza delle altre due, Motorola ha deciso di portare avanti una politica di "blocco" dei terminali per fermare lo sviluppo di hack e modificazioni, impedendo agli utenti l'utilizzo di bootloader per le ROM cucinate.

I clienti Motorola sembrano essere sempre più contrari a questa politica e una petizione, con già oltre 5000 firme, lo dimostra. I nuovi potenti smartphone della compagnia, come l'Atrix 4G, hanno i bootloader bloccati e gli utenti rivendicano la libertà di fare ciò che desiderano con un terminale acquistato ad oltre 500€. La petizione arriverà agli occhi di Motorola, ma ciò non assicura un cambiamento di rotta da parte della compagnia.

La speranza è quella che venga dato il giusto peso al parere dei consumatori che, altrimenti, passeranno ad altri produttori senza pensarci troppo.

[Via Petizione]

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: