L'insospettabile Wi-Fi del Sagem MyS-7

Il Wi-Fi sul Sagem MyS-7Abbiamo già parlato in un passato abbastanza remoto (sebbene in termini poco positivi) del Sagem MyS-7, uno smartphone basato su Windows Mobile for Smartphone.

Benché giunto nel nostro paese attraverso Sagem il nome originale di questo smartphone, rimarchiato anche da Medion, è Mitac Mio 8870.

Tra le lagnanze giustamente sollevate all'epoca, quando il dispositivo aveva soltanto pochi mesi di vita, le più importanti riguardavano l'estetica e il prezzo elevato per le caratteristiche effettivamente offerte, tra cui la grave assenza del Bluetooth.

Se però si riesce a vivere senza Bluetooth, il dispositivo offre delle specifiche tutto sommato interessanti e ancora abbastanza attuali, ad un prezzo di circa 159,00 euro, se consideriamo che tuttora escono sul mercato dispositivi simili, tra cui ad esempio il Telit SP600. Eccole nello specifico: sistema operativo Windows Mobile 2003 for Smartphone Second Edition, processore Intel PXA262 a 200 MHz, 32 MB di ROM e 32 MB di RAM, display da 2,2 pollici (risoluzione 176 x 220 pixel - 65.000 colori), connettività telefonica Tri-band GSM/GPRS, dimensioni 110 x 49 x 20, 7 mm, peso 120 g, slot di espansione SD/MMC con supporto SDIO.
Proprio grazie a quest'ultimo è possibile aggiungere periferiche in formato SD che necessitano di tecnologia I/O. E vuole il caso che Socket Communications, il celebre produttore di periferiche per palmari e smartphone, abbia reso disponibile un driver per la scheda Socket Wi-Fi SD che funziona unicamente sul Mitac Mio 8870/Sagem MyS-7/Medion Smartphone.

Avere questo telefono risulta quindi estremamente utile quando si possiede (come il sottoscritto) anche la scheda Socket Wi-Fi in formato SD. Per farla funzionare basta scaricare il driver giusto, installarlo nel telefono e inserire la SD Wi-Fi nello slot posto sul lato sinistro della scocca del MyS-7.

Le impressioni d'uso sono ottime. Il segnale viene ricevuto e mantenuto egregiamente dalla scheda ed è quindi estremamente comodo navigare in Internet o scaricare la posta mentre si è connessi al proprio access point Wi-Fi. Non è neppure fastidiosa la scheda Wi-Fi che sporge dal lato sinistro dell'impugnatura del telefono.

Il software di gestione è una versione ridotta dell'ottimo Socket Wi-Fi Companion per Pocket PC. Essendo una versione più unica che rara ha tuttavia dei difetti che vi segnalo qui di seguito.

Innanzitutto non possiede un'utility di scansione delle reti Wi-Fi circostanti, quindi per connettervi ad una rete è necessario inserirne manualmente il SSID nel telefono. Tutto bene quindi se vi connettete ad una rete wireless aperta, ma se ne usate una protetta mediante WEP le cose potrebbero complicarsi.

Non è infatti possibile inserire chiavi WEP inferiori a 26 caratteri, ciò significa che è possibile connettersi unicamente a reti che usano chiavi d'accesso crittografate a 128 bit. Se invece ne usate una a 64 bit, come il mio access point, potete anche diventare matti ma non potrete inserire la relativa chiave da 10 caratteri. Mi è stato però sufficiente cambiare il metodo di protezione dell'access point da 64 a 128 bit (garantendomi quindi una maggiore protezione dalle intrusioni) e il MyS-7 si è connesso perfettamente alla mia rete senza fili, consentendomi di navigare a banda larga anche sullo smartphone!

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: