Apple spiega ufficialmente la sua posizione sulla geolocalizzazione dell'iPhone

geolocalizzazione

Dopo giorni di attesa, è arrivata precisa ed esaustiva la spiegazione di Apple riguardante il caso geolocalizzazione. Un gruppo di ricercatori, infatti, avevano notato che un file nel telefono archivia tutti gli spostamenti dell'utente e se quel file viene letto da un software si può conoscere dove l'utente è stato.

Nel sito istituzionale la società spiega che quel file serve ad ridurre i tempi di attesa della geolocalizzazione. In pratica salva costantemente la posizione dell'utente così quando si usa un'app, come Google Maps, la posizione dell'utente è fornita in un istante e non bisogna attendere l'aggancio del segnale GPS.

Quel file è sicuro e criptato, dichiara Apple, ma non dovrebbe storicizzare gli spostamenti. iOS, in pratica, ha un bug che sarà risolto nelle prossime settimane per ridurre di molto la memoria di cache dell'archiviazione dei dati. La società ha promesso che tenterà di spiegare meglio questi fenomeni per evitare cattive interpretazioni.

[via Apple]

  • shares
  • +1
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: