Secondo trimestre fiscale per Sony Ericsson, la società genera perdite

Sony Ericsson building

"La catena di produzione ha subito dei vincoli per il terremoto del Giappone portando un impatto sul secondo trimestre fiscale". Inizia così il resoconto degli ultimi tre mesi contabili per Sony Ericsson, a giustificazione dei dati per nulla positivi.

La società ha venduto 7,6 milioni di telefoni contro gli 11 milioni dello stesso trimestre del 2010, con una contrazione del 31%, di questi il 70% sono smartphone. Il prezzo medio scende a 156 € contro i 160 € dello scorso anno che generano un fatturato di 1,193 miliardi di euro contro i 1,757 miliardi dello stesso periodo dell'anno precedente con una riduzione del 33%.

Il tutto si riflette sul risultato economico passato da 12 milioni di € per il secondo trimestre del 2010 all'attuale perdita di 50 milioni di euro. La società ha comunicato che la serie Xperia cresce del 150% con la vendita di 16 milioni di unità. I debiti della società ora toccano 769 milioni di €.

[via Sony Ericsson - foto Flickr]

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: