Spin-off per HP, pronta a cedere la sua divisione PC e in gioco ci sono anche tablet e smartphone WebOS

WebOS abbandono hp cessione Psg divisione computer mercato enterprise
HP, meglio conosciuta come Hewlett Packard, è stata una delle aziende informatiche più rivoluzionarie degli ultimi 20 anni che ha contribuito allo sviluppo tecnologico nel settore consumer e non solo. La compagnia americana di recente aveva fatto sua anche la piccola Palm, società un tempo leader nei dispositivi mobili (PDA e poi smartphone).

Proprio l'acquisizione di Palm e del suo ottimo sistema operativo WebOS, è stato per la stessa HP di fondamentale importanza per il lancio – con non pochi problemi e ritardi - di una serie di nuovi dispositivi mobili tablet e smartphone. L'adozione di WebOS, non era limitata ai soli device mobili ma prevedeva una strategia lungimirante con l'adozione di questo OS anche nel campo PC.

Tramite una serie di rumors prima e di comunicati stampa ufficiali dopo, HP ha dichiarato di esser intenzionata a cedere la propria divisione PC (che include anche tablet e smartphone) a favore di un cambiamento delle strategie aziendali con l'acquisizione entro l'anno di Autonomy, una società che si occupa di gestione software e flussi di informazione. La conseguenza della cessione della divisione Personal Systems Group (PSG) è presto detta: sospensione di tutti i progetti WebOS riservandosi, in futuro, di continuare lo sviluppo del progetto o, ad esempio, la vendita del le licenze.

Lo spinoff del gruppo non sarà immediato ma in un arco di tempo variabile tra i 12 ed i 18 mesi. La sospensione di WebOS e del progetto TouchPad, invece, sembrerebbero avere effetto immediato. Le parole chiave della nuova strategia si HP sono, dunque: cluod, enterprise e software. Per il mercato della telefonia mobile, invece, si tratta di una grossa perdita.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 1 voto.  
  • shares
  • +1
  • Mail
11 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE TECNOLOGIA DI BLOGO