Hug Shirt, abbracci virtuali a distanza


Sempre a proposito di vibrazioni, torniamo sull'argomento per parlare di Hug Shirt, un interessante progetto sviluppato da CuteCircuit che prevede la produzione di una maglietta con annegati sensori e attuatori in grado di far vibrare zone predefinite della maglia.

Il sistema è molto semplice: si collega la maglietta via Bluetooth al cellulare che, a quel punto, può ricevere "abbracci virtuali" sia da altre persone dotate di una Hug Shirt sia da persone che non ne abbiano una (in questo caso è necessario che vegna inviato un messaggio SMS). Nel primo caso la persona può sfiorare/abbracciare le zone sensibili della propria maglia perchè sulla maglia del partner vengano riprodotti gli stessi stimoli.

Su alarm:clock euro (bel blog di VC e startup) un'intervista a Ryan Genz, CEO di CuteCircuit.

Se poi volete farvi qualche risata non potete non guardare il video di una trasmissione giapponese in cui hanno parlato di Hug Shirt; notare le colonne sonore da Star Trek e i gemiti del presentatore.

  • shares
  • Mail