AppsBuilder è il nuovo servizio per la creazione e pubblicazione di mobile apps Android ed iOS per chi non sa programmare


Oltre ad essere un fenomeno modaiolo, quello delle mobile apps è una vera e propria rivoluzione destinata a crescere a con ritmo sostenuto da qui ai prossimi anni. Sempre più aziende decidono di investire nel mobile marketing, espandendo i propri canali di comunicazione per raggiungere i propri clienti o acquisirne dei nuovi anche in mobilità.

Tuttavia, la possibilità di pubblicare un'applicazione nativa o web app non è più ad esclusivo appannaggio delle grandi società, grazie ai nuovi servizi come quello di AppsBuilder. Si tratta di un esclusivo CMS, tramite il quale è possibile comporre ed aggregare contenuti che daranno vita ad una vera e propria applicazione mobile per Android, iOS e presto anche Windows Phone. Il funzionamento è piuttosto semplice e naturalmente non richiede alcuna base di programmazione, occorrono meno di 10 minuti per creare un app contenente pagine web, collegamenti esterni, testi ed altro ancora.

Oltre alle versioni native, pubblicabili senza troppa fatica sui rispettivi store (qui è possibile visionare i prezzi del servizio), AppsBuilder fornisce le versioni web in HTML5, sulle quali si basano anche i software risultanti, permettendo così di apportare modifiche in tempo reale alle proprie applicazioni. Interessante anche il servizio di advertising: è personalizzabile e può sfruttare la geolocalizzazione. Per maggiori informazioni e per provare il servizio, anche senza registrazione, vi rimandiamo al sito ufficiale.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: