Google svela Android M: tutte le novità

Ecco qualche anticipazione sul nuovo sistema operativo di Google per smartphone e tablet.

android M

Google I/O 2015, come vociferato negli ultimi giorni, si è aperto con la presentazione di Android M, l’ultima versione del sistema operativo di Google per smartphone e tablet. O meglio, si è trattato di una piccola panoramica dei principali aspetti che sono stati migliorati in questa versione, diverse aree di interesse che sono state riviste anche grazie al lavoro svolto dagli sviluppatori di terze parti.

L’idea alla base di Android M è stata quella di migliorare l’esperienza degli utenti, ridurre al minimo i bug e portare però anche tante novità interessanti, come ci si aspetta da un nuovo sistema operativo.

I permessi delle applicazioni

Android M darà agli utenti la possibilità di avere il controllo dei dati che condividono e delle funzionalità a cui ciascuna app ha bisogno di accedere, dal microfono alla localizzazione. Al pari di quanto accade già con iOS, le applicazioni non chiederanno il permesso in fase di installazione, ma solo quando quella determinata funzionalità deve essere utilizzata.

L’esempio di WhatsApp è molto chiaro: solo quando vorrete effettuare per la prima volta una chiamata utilizzando l’app vi verrà chiesto di poter accedere al microfono. Una volta data l’autorizzazione avrete la possibilità di revocarla andando ad intervenire nelle impostazioni.

L’esperienza web

Il browser diventa parte integrante delle applicazioni. Quando un’app necessiterà di visualizzare una pagina web non verrete mandati a Chrome, uscendo di fatto dall’applicazione, ma potrete farlo direttamente all’interno dell’app, con tutti i vantaggi che la navigazione con Chrome può portare, dal login all’autocompletamento, passando per le password salvate.

Pagamenti via mobile

Android Pay ci permetterà a tutti gli effetti di effettuare pagamenti tramite il nostro smartphone, senza nemmeno richiederci di aprire un’app dedicata. L’intero processo, come già annunciato in passato, sarà assolutamente fluido e, soprattutto, sicuro. Android Pay sarà disponibile per tutti i dispositivi con tecnologia NFC e può già contare su un ricchissimo numero di partner in tutto il Mondo.

Supporto per le impronte digitali

android fingerprint

Potremo utilizzare le impronte digitali per autorizzare i pagamenti, sbloccare il dispositivo, autenticarci nelle applicazioni.

Batteria e ricarica

Android M sarà più intelligente nella gestione della batteria, sarà in grado di capire quando il dispositivo viene lasciato in standby per un lungo periodo e metterà lo stesso in modalità ultrasleep, riducendo al minimo l’utilizzo della batteria e della funzionalità.

Una prima versione di Android M sarà disponibile da oggi per gli sviluppatori, mentre il pubblico dovrà attendere gli ultimi mesi del 2015.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 7 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE TECNOLOGIA DI BLOGO