Motorola Moto G: waterproof e ottimo rapporto qualità prezzo

Motorola Moto G provvisto di display da 5”, fotocamera da 13 Mpx, supporto per reti 4G e autonomia di un giorno non teme gli spruzzi e le immersioni in acqua.

Motorola Moto G 2015 rappresenta la terza generazione dello smartphone che ha ridato lustro alla compagnia che lanciato lo il design a conchiglia. Oggi i device Android di fascia media non risaltano in modo particolare, sembrano tutti uguali e il Moto G non sembra allontanarsi da questa definizione.

Tutto questo sembra essere ancora più strano se penso ai modelli innovativi lanciati da Motorola agli albori del mercato degli smartphone. Moto G è disponibile nella versione da 1gb di RAM e 8gb di memoria interna a 229 euro e con 2gb di RAM e 16gb di storage a 249 euro.

Design: compatto, pratico, impersonale

jack_auricolare.jpg

Motorola Moto G si presenta con una scocca monoblocco (colore bianco il modello che ho provato), con un aspetto piacevole e per nulla vistoso. La cover posteriore ha una superficie zigrinata che conferisce un leggero grip utile e pratico per quando lo si appoggia su superfici inclinate o lisce.

Dimensioni compatte che lo rendono comodo con l’uso di una sola mano, design minimale con pochi tasti essenziali presenti: tasto accensione a bilanciere e tasto del volume entrambi sullo spessore destro del Moto G. Nella parte posteriore, leggermente bombata, l’area della fotocamera, che ospita l’obiettivo, il flash dual LED e il logo alato, si evidenzia grazie ad un color alluminio che stacca dalla cover.

batteria_integrata.jpg

Se si alza la cover si vede l’involucro che protegge dall’acqua e che permette la certificazione IPx7. Gli unici varchi sembrano poter essere gli slot della sim e della microsd anch’essi chiusi ermeticamente.

Sulla parte frontale oltre al display da 5” troviamo nella parte superiore la fotocamera frontale e l’altoparlante che funge da capsula telefonica e il secondo altoparlante, dedicato a suoni e musica, nella parte in basso. Non avere un’uscita audio sulla parte posteriore fa si che il suono possa uscire senza ostacoli pulito anche quando il device si trova appoggiato su qualche superficie.

Scheda Tecnica: si può utilizzare sotto la doccia

slot_sim_microsd.jpg

Motorola Moto G è stato presentato lo scorso 28 Luglio 2015 e rappresenta un upgrade di terza generazione delle precedenti versioni. Le novità apportate alla scheda tecnica riguardano il comparto fotografico che vede il sensore salire da 8 a 13 mpx e quello frontale a 5 megapixel, la capacità della batteria salire a 2470 mAh e soprattutto il device diventare impermeabile.

Ho provato e stressato per un mese il modello da 1gb di RAM e 8gb di storage e devo dire che si è comportato egregiamente, sia quando lo utilizzavo in modo intenso che nelle operazioni di multitasking con posta e social aperti mentre ascoltavo la musica o navigavo su pagine non responsive. Il motore pulsante, Snapdragon 410 da 1,4 GHz quad core esegue i suoi compiti egregiamente.

Lo schermo da 5”, protetto da un vetro Gorilla Glass, con risoluzione 1280 x 720 pixel ha una resa di colori e brillantezza buoni, mentre il sensore di rilevamento delle condizioni di luce risulta poco reattivo e consiglio di settare la luminosità al massimo manualmente. La risoluzione non altissima si fa sentire se lo si utilizza con qualche gioco super avido di risorse.

Mi sono trovato bene con l’audio sia nell’ascoltare musica che in conversazione e questo grazie anche all’intelligente posizionamento degli altoparlanti. La batteria maggiorata rispetto alla generazione precedente fa entrare il Moto G nel grande club del “dura un giorno completo” con un utilizzo medio.

Completo dal punto di vista della connettività, visto che supporta le reti LTE, Bluetooth 4.0 e Wi-fi, ha la sua grande novità nella certificazione IP con i liquidi nella classe 7. Questo non vuol dire che lo si può portare in immersioni professionali ma che è resistente agli spruzzi d’acqua e in immersioni fino ad un 1 metro per un massimo di 30 minuti.

Per quanto riguarda il sistema operativo sul Moto G gira Android Lollipop 5.1.1 con interfaccia ed esperienza “stock” visto che le uniche personalizzazioni e appesantimenti li troviamo negli add-on della suite Moto composta da Moto Assist, Moto Display e Moto Action.

Moto Display colma il buco lasciato dalla mancanza del LED per le notifiche, Moto Assist filtra le chiamate e imposta l’audio al verificarsi di certe situazioni pianificate in precedenza come raggiungimento di un posizione. Moto Display semplifica i gesti ripetitivi fatti per verificare se ci sono novità sul device notificando in modo interattivo sul display, anche quando il telefono è bloccato, tutte le novità settate. Infine Moto Action implementa due gesture utili e pratiche: la prima ti permette di accendere il LED della fotocamera muovendo il device per due volte come per dare un’energica stretta di mano e la seconda gesture attiva la fotocamera facendo una doppia rotazione del polso impugnando il Moto G.

Nel dettaglio la scheda tecnica:

Processore: Qualcomm MSM8916 Snapdragon 410
RAM: 1 GB
Memoria interna (ROM): 8 GB
Display: IPS LCD 720x1280
Dimensione display: 5 "
Risoluzione fotocamera: 13 Mpix
Sistema operativo: Android 5.1
Rete: LTE
Velocità rete: 150 Mbps
Wi-Fi: b/g/n
Bluetooth: 4.0
Radio FM: si
Processore: Qualcomm MSM8916 Snapdragon 410
Caratteristiche processore: 1,4 GHz - quad core - 64 bit
Processore grafico (GPU): Adreno 306
RAM: 1 GB
Memoria interna (ROM): 8 GB
Memoria espandibile: si
Certificazione IP: IP67
Batteria: 2470 mAh
Display: IPS LCD 720x1280
Densità pixel: 293 dpi
Dimensione display: 5 "
Risoluzione fotocamera: 13 Mpix
Apertura focale: 2.0
Flash fotocamera: doppio a due tonalità
Autofocus: si
Risoluzione video: 1920x1080 - 30fps
Fotocamera secondaria: 5 Mpix
Larghezza: 72,4 mm
Lunghezza: 142,1 mm
Spessore: 11,6 mm
Peso: 155 gr

Multimedialità: fotocamera reattiva su ogni scatto

fotocamera_posteriore.jpg

Motorola sembra aver puntato e investito molto sul reparto fotografico rispetto alla generazione precedente di Moto e i risultati si vedono. La qualità degli scatti è ottima, soprattutto se paragonata a modelli della stessa categoria.

Per accedere alla fotocamera basta cliccare sull’app dedicata o se non si ha tempo perché il soggetto è in movimento si può attivare velocemente l’obiettivo con una doppia rotazione del polso per percepire una leggera vibrazione che indica l’attivazione della fotocamera. L’autofocus funziona bene e la qualità del sensore arriva fino a 13 Mpx (4160 x 3120 pixel) con proporzione 4:3. Si possono registrare filmati in Full-HD a 1920 x 1080 pixel e 30 fps.

Se si vuole personalizzare le opzioni, basta settare i parametri della fotocamera con la ghiera a scomparsa sulla sinistra che, una volta trascinata sullo schermo, brilla per essenzialità e funzionalità.

Conclusioni: smartphone dall'ottimo rapporto qualità prezzo

componenti_confezione.jpg

Tirando le somme la mia esperienza con il Moto G è stata meno avvincente da quella avuta molto anni fa quando presi in mano lo Startac per la prima volta, ma comunque piacevole e positiva. Il Moto G non è un prodotto da “wow “ ma ti offre comunque un’esperienza interessante come da tradizione “Moto”. Il rapporto qualità prezzo è accattivante e vincente.

Giudizio 8 Prova Mobileblog

Lo smartphone nasce con un apparato multimediale, fotocamera e audio, di buon livello nonostante la mancanza di un vero player musicale, con una certificazione IPx7 che lo rende particolarmente adatto ad un target giovane e sportivo e ti permette di portarlo al mare senza particolari ansie. Il pacchetto Android “stock” viene offerto senza troppe personalizzazioni inutili e pesanti che a volte non servono a nulla se non a giustificare un marchio in un certo settore di mercato.

Non mi è piaciuto il design poco personale, la mancanza di LED per le notifiche e la regolazione automatica della luminosità del display, dettagli legati ad una declinazione personale nell’utilizzo del device. Il Motorola Moto G si merita un bel 8.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 1 voto.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE TECNOLOGIA DI BLOGO