Google non vuole ad-blocker sullo store

android.jpeg

Google ce lo aveva fatto capire qualche tempo fa, ora è arrivata la conferma. All'azienda di Big G non piacciono gli ad blocker. Nelle scorse ore infatti Google ha cambiato le policy per la pubblicazione delle app sul suo store digitale, si fa riferimento ad app che intralciano il corretto funzionamento di altre app.

Sono vietate le app che […] interferiscono con il funzionamento di […] altre app sul dispositivo o la rete di un operatore autorizzato.

Di seguito sono riportati alcuni esempi di violazioni frequenti:
  • App che bloccano o interferiscono con un’altra app mostrando annunci.


Sul Play Store però ci sono ancora alcune app, resta da capire se questo cambiamento della policy valga anche per le app già presenti sullo store. Qualche tempo ci fu una sorta di polemica per l'adblocker di Samsung riapparso qualche giorno dopo qualche polemica. A non essere rimossi però sono gli ad-block browser che da qualche tempo sono apparsi sullo store e che continuano a riscuotere un buon successo.

Il tema dell'adblocking è sicuramente uno dei più difficili e di difficile risoluzione. Resta da capire come questa questione si evolverà.

Via | Android Police


Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 6 voti.  

I VIDEO DEL CANALE TECNOLOGIA DI BLOGO