Google potrebbe avere la soluzione alla frammentazione

Android è il sistema operativo mobile con la maggiore diffusione e con le più alte percentuali di share del mercato mobile. Il prodotto di Google è installato e utilizzato su milioni di smartphone. Google stessa continua a migliorare rilascio dopo rilascio il sistema operativo, pronta a cannibalizzare il mercato. 

Il sistema operativo soffre però di una fortissima frammentazione, un problema non di poco conto per un sistema operativo disponibile sugli smartphone di milioni di persone. Sui dispositivi dei vari produttori non è installata mai la stessa versione di Android, i produttori hanno ampia libertà sull'uso e la personalizzazione di Android, creando un numero indeterminato di problemi all'utente finale che non fa altro che minare la reputazione del sistema operativo del robottino verde.

Google però sembra aver deciso di porre fine a questa situazione. Nelle nuove  Compatibility Design Documents di Android 7.0 Nougat si fa chiaramente riferimento a delle "Android Extensions" delle librerie condivise che tutti i produttori dovranno integrare nelle proprie versioni di Android per favorire l'introduzione di nuove funzionalità da remoto da parte di Google, un po' come accade con Google Play Services.

Al momento però questa sembra solo una ipotesi, anche se piuttosto affidabile dato che il documento è ufficiale ed i riferimenti sono piuttosto chiari. Non ci resta che aspettare e vedere come Google agirà contro un problema come la frammentazione.

Via | PhAndroid

  • shares
  • Mail