Mozilla acquista Pocket che sarà open source

Pocket, precedentemente conosciuto come Read it later, è uno dei servizi (con tanto di app ed estensioni per tutti i browser) che permette agli utenti di conservare articoli per essere riletti in un secondo momento, magari anche offline. La tecnologia di Pocket è una delle più apprezzate sul mercato, tale da rendere Pocket l'app di punta per la categoria.

C'è però una novità per Pocket, non è una novità a livello software bensì un vero e proprio cambio di proprietà. Nelle scorse ore infatti è stata conclusa l'acquisizione di Pocket da parte di Mozilla. Sì, Mozilla, la stessa fondazione che sta alle spalle di Mozilla Firefox, uno dei più celebri e utilizzati browser per il settore desktop e non.

L'azienda ha scritto un blogpost sul sito ufficiale dove ha spiegato che continuerà a funzionare correttamente senza alcun tipo di problema, manterrà i propri uffici, il classico e riconoscibilissimo logo e quant’altro.  Mozilla sarà che si occuperà dello sviluppo e che metterà i soldi.

La mossa di Mozilla potrebbe essere volta a un ritorno massiccio nel settore mobile dove, a dirla tutta, Mozilla sembra un po' carente. Osserveremo sicuramente con attenzione lo sviluppo della vicenda Pocket-Mozilla.

 

  • shares
  • Mail