Roaming in Europa, Tre elimina i costi da maggio 2017

roaming-3.jpg

Mancano ormai pochi giorni all’inizio di maggio e la compagnia telefonica Tre ha deciso di anticipare proprio al prossimo mese l’abolizione dei costi di roaming per tutti i Paesi dell’Area Economica Europea, come stabilito dalla nuova Regolamentazione Europea solo poche settimane fa.

La data fissata dall’UE è il 15 giugno 2017, ma Tre partirà con un po’ di anticipo. Sul sito ufficiale, a questo indirizzo, si legge:

    Dal mese di maggio 3 anticipa l’applicazione della Regolamentazione Europea 2015/2120 che prevede la possibilità di utilizzare la propria offerta domestica all’interno dei paesi dell’Unione. I clienti 3 che viaggeranno in un paese EEA non pagheranno più le tariffe di roaming, ma utilizzeranno quelle previste in Italia nei limiti previsti dalle politiche di corretto utilizzo ai sensi della Regolamentazione Europea 2016/2286.

Per rendere il tutto ancora più chiaro, la compagnia telefonica presenta anche un esempio:

Un cliente 3 con un’opzione ALL IN che si reca in Francia, utilizzando la propria SIM consumerà i Minuti, gli SMS e i GB inclusi nella sua offerta come se fosse in Italia, senza costi aggiuntivi.

Questo varrà per i seguenti Paesi: Austria, Belgio, Bulgaria, Cipro (esclusa la repubblica Turca di Cipro del Nord) Croazia, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, (inclusi Guadalupa, Guyana francese, La Reunion, Mayotte, Martinica) Germania, Gibilterra, Grecia, Irlanda, Islanda, Lettonia, Liechtenstein, Lituania, Lussemburgo, Malta, Norvegia, Olanda, Polonia, Portogallo, Regno Unito, Repubblica Ceca, Romania, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia, Ungheria.

Tre non ha ancora reso noto la data in cui scatterà l’abolizione dei costi per il roaming, ma ha precisato che tutti gli utenti saranno avvisati con un SMS non appena sarà il momento.

roaming-tre.jpg

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 18 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE TECNOLOGIA DI BLOGO