Google avrebbe raccolto la posizione degli utenti nonostante le impostazioni di localizzazione

Sul nostro smartphone Android, come in tanti altri sistemi operativi, è possibile attivare o disattivare la geolocalizzazione. Fino ad ora si era pensato che disabilitando questa funzionalità, Google non sarebbe stata capace di raccogliere alcun dato riguardante la nostra posizione, spostamenti e altre informazioni legate appunto alla geolocalizzazione. Stando a un report di Quartz, questo non è affatto vero. Secondo il famoso portale, gli smartphone Android continuerebbero a inviare dati relativi alle torri cellulari nelle vicinanze.

Stando al report, la raccolta di questi dati sarebbe iniziata durante l'anno in corso, ma in Mountain View giurano di non utilizzare in alcun modo i dati in questione, anzi di non memorizzarli in alcun modo. Se per gli utenti questa situazione, seppur sgradevole, sembra non dare fastidio, ad alcune agenzie governative sembra aver creato più di qualche problema tanto è che sono state avviate delle indagini sulla vicenda.

La Commissione per le Comunicazioni Coreana ha deciso di avviare un indagine “in merito alla presunta raccolta dati attraverso il Cell ID da parte di Google, senza aver ottenuto il consenso da parte degli utenti e con i servizi di geolocalizzazione disattivati

L’Information Commissioner’s Office britannico ugualmente ha deciso di chiedere ulteriori informazioni dal colosso di Mountain View.  Molto chiara la posizione di Google: da big G affermano che attualmente gli smartphone Android non raccolgono il Cell ID, che avrebbe dovuto consentire di inoltrare più rapidamente i messaggi e le notifiche.

Ancora non sappiamo come ben stanno le cose anche se è chiaro che qualora Google abbia raccolto i dati senza avere il consenso degli utenti in anticipo, potrebbe incorrere in seri problemi con diverse autorità di tutto il mondo. Al momento le indagini sono solamente conoscitive. Attendiamo quindi sviluppi nei prossimi giorni riguardo una delle vicende più roventi degli ultimi mesi.

 

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 2 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE TECNOLOGIA DI BLOGO