Google Chrome, estensioni solo sul Web Store

Chrome Web Store

Google ha annunciato un'importante novità per il suo popolare browser. Entro i prossimi mesi verrà vietata l'installazione delle estensioni dai siti web. Gli utenti potranno utilizzare unicamente il Chrome Web Store. Lo scopo è garantire la migliore esperienza d'uso possibile, evitando problemi per la sicurezza.

Circa sette anni fa, l'azienda di Mountain View aveva introdotto la cosiddetta "installazione inline". Gli sviluppatori possono inserire il link all'estensione direttamente nei siti web, senza visitare il Chrome Web Store. Questa funzionalità viene tuttavia sfruttata per distribuire estensioni di bassa qualità o, peggio ancora, per diffondere malware. In alcune estensioni viene anche nascosto il codice per il mining delle criptovalute. Per tale motivi, Google ha deciso che questo metodo verrà bloccato su tutte le piattaforme supportate (Windows, macOS, Linux e Chrome OS).

Il rollout prevede tre fasi. A partire dal 12 giugno l'installazione inline non sarà disponibile per le nuove estensioni. Dal 12 settembre verrà disattivata per tutte le vecchie estensioni e il link inserito nella pagina porterà al Chrome Web Store. Infine, Google eliminerà le API corrispondenti da Chrome 71 all'inizio di dicembre.

Prima di quella data, gli sviluppatori dovranno modificare i pulsanti nei siti web, aggiungendo il link alla pagina dell'estensione sul Chrome Web Store.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE TECNOLOGIA DI BLOGO