Snap Kit, funzionalità di Snapchat in app di terze parti

Utilizzando Snap Kit, gli sviluppatori possono integrare nelle loro app alcune funzionalità di Snapchat, come login, filtri, sticker, storie e Bitmoji.

Snapchat è una delle app di messaggistica più popolari, soprattutto tra i giovanissimi. La recente modifica dell'interfaccia, che aveva separato i contenuti degli amici da quelli dei publisher, ha ricevuto numerose critiche, costringendo la software house a ripristinare il layout originale. Per attirare nuovi utenti e recuperare quelli persi, Snap ha deciso di offrire agli sviluppatori un kit che permette alle app di terze parti l'accesso ad alcune funzionalità.

Snap Kit è composto da quattro "pezzi". Creative Kit consente alle app di integrare sticker, filtri e link alla fotocamera di Snapchat. Login Kit permette invece di usare l'account Snapchat per effettuare il login, cliccando sul pulsante omonimo (come avviene per Facebook). Con Bitmoji Kit è possibile utilizzare gli avatar personalizzati del servizio di messaggistica. Story kit, infine, consente di inserire le storie all'interno di app e siti web. È possibile anche cercare storie pubbliche in base alla posizione, giorno, didascalie e altri parametri.

L'azienda chiarisce che controllerà ogni app che usa Snap Kit. La sicurezza e la privacy verranno garantite. Gli sviluppatori non potranno accedere ad informazioni riservate, come numero di telefono, email o grafo degli amici, ma solo a nome e Bitmoji. In caso di inattività per 90 giorni, l'app viene automaticamente disconnessa. Le prime app che usano Snap Kit sono Tinder, Postmates, Poshmark, Quip, Eventbrite, Giphy, Pandora, Bands in Town, Patreon, SoundHound, ScoreStream, Quandoo e Arena of Valor.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE TECNOLOGIA DI BLOGO