Xiaomi Pocophone F1, smartphone di fascia alta a meno di 300 euro

Xiaomi offre da tempo smartphone di elevata qualità a prezzi piuttosto accessibili, ma con il nuovo Pocophone F1 ha battuto ogni record. Si tratta infatti dello smartphone con processore Snapdragon 845 più economico del mondo. Si tratta del primo modello realizzato dalla sussidiaria Poco in India, dove è avvenuta la presentazione ufficiale.

Il Pocophone F1 possiede un telaio unibody in policarbonato, un materiale meno pregiato del vetro usato in quasi tutti i top di gamma, ma sicuramente meno costoso. Il produttore offre però una Armoured Edition con una cover in Kevlar che garantisce una maggiore resistenza. Lo schermo da 6,18 pollici ha una risoluzione full HD+ (2246x1080 pixel) e rapporto di aspetto 18.7:9. Nella parte superiore è presente un notch che ospita la fotocamera frontale da 20 megapixel, la capsula auricolare, il sensore di prossimità e la coppia lente/emettitore IR per il riconoscimento facciale.

La dotazione hardware comprende 6 o 8 GB di RAM e 64/128/256 GB di storage, espandibili con schede microSD fino a 256 GB. La doppia fotocamera posteriore è composta da un sensore Sony da 12 megapixel, un sensore Samsung da 5 megapixel, flash dual LED e autofocus Dual Pixel. Gli utenti possono sfruttare diverse funzionalità IA, tra cui il riconoscimento automatico della scena. La connettività è garantita dai moduli WiFi 802.11ac, Bluetooth 5.0, GPS e LTE con supporto dual SIM.

Sono inoltre presenti un chip audio con Dirac HD Sound, il lettore di impronte digitali, il jack da 3,5 millimetri, la porta USB Type-C e una batteria da 4.000 mAh. Il sistema operativo è Android 8.1 Oreo con interfaccia MIUI 9.6. Nei prossimi mesi verrà rilasciato l'aggiornamento ad Android 9 Pie. Il prezzo della versione con 6 GB di RAM e 64 GB di storage è 20.999 rupie, pari a circa 260 euro tasse escluse.

  • shares
  • +1
  • Mail