Samsung Galaxy P30 e P30+, lettore di impronte in-display?

Il CEO di Samsung Mobile, DJ Koh, aveva promesso l'arrivo di tecnologie innovative sui dispositivi di fascia media. L'obiettivo del produttore è ostacolare l'avanzata delle aziende cinese, offrendo modelli più competitivi. Ecco perché il Galaxy A7 ha tre fotocamere posteriori e perché i Galaxy P30/P30+ potrebbe essere i primi smartphone Samsung con lettore di impronte digitali in-display.

Per il Galaxy S10 è previsto un sensore biometrico sotto lo schermo, ma quasi certamente sarà basato sulla tecnologia ad ultrasuoni di Qualcomm. I Galaxy P30/P30+ dovrebbe invece avere un lettore di tipo ottico, meno costoso e meno preciso nel riconoscimento delle impronte. I due smartphone avranno probabilmente un display LCD, più economico del Super AMOLED (Infinity Display) scelto per i top di gamma.

Per quanto riguarda le altre specifiche ci sono poche informazioni. I Galaxy P30/P30+ dovrebbero integrare un processore octa core Snapdragon, 4 o 6 GB di RAM e 128 GB di storage, espandibili con schede microSD. La principale differenza tra i due modelli sarà sicuramente la diagonale dello schermo. Secondo SamMobile, il produttore coreano offrirà i Galaxy P30/P30+ in quattro colorazioni: nero, blu, rosso e rosa.

Il lancio della nuova serie è prevista entro fine anno inizialmente in Cina, India e altri paesi asiatici. Samsung ha organizzato un evento per l'11 ottobre. Il protagonista dovrebbe essere il Galaxy A9 con quattro fotocamere, ma potrebbe esserci qualche sorpresa, come l'annuncio dei Galaxy P30/P30+.

  • shares
  • Mail