Google annuncia importanti novità per le app Android

Google ha annunciato diverse novità durante l'evento annuale Playtime riservato agli sviluppatori. L'azienda di Mountain View ha svelato interessanti funzionalità relative allo sviluppo e alla distribuzione delle app Android, la più importante delle quali è denominata Android App Bundle.

Google ha notato che le dimensioni delle app sono aumentate nel corso degli ultimi anni (oltre 5 volte in alcuni casi). Ciò non rappresenta un problema per gli utenti che hanno molto spazio sullo smartphone, connessioni veloci e piani illimitati. Ma chi possiede smartphone più economici o vive in paesi con una scarsa connettività decide di eliminare le app più grandi per fare spazio ai propri dati personali. Android App Bundle è un nuovo formato che consente di installare solo le parti necessarie, riducendo le dimensioni fino al 35%.

Android App Bundle supporta anche le Instant Apps, ovvero app che possono essere utilizzate senza installazione. Google ha incrementato la dimensione limite a 10 MB e aggiunto la modalità Try Now (Prova Ora) per le app a pagamento. Ad esempio, gli utenti potranno testare la demo dei giochi prima di procedere all'acquisto. La versione 3.3 beta di Android Studio consente di creare un unico bundle contenente il modulo "istantaneo" e l'app completa.

L'unica novità di rilievo è In-App Update. Gli sviluppatori possono utilizzare specifiche API per avviare l'aggiornamento dall'interno dell'applicazione. L'utente potrà scegliere se avviare subito l'upgrade (ad esempio nel caso di fix per vulnerabilità) o posticipare l'operazione (ad esempio nel caso di nuove funzionalità). Il download avviene in background e l'app verrà riavviata automaticamente.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail