Nougat è ancora la versione di Android più diffusa

Android soffre da sempre di una particolare "patologia" che prende il nome di frammentazione. Gli ultimi dati pubblicati da Google e relativi al mese di ottobre mostrano che l'azienda di Mountain View deve trovare ancora la soluzione al problema. A distanza di oltre due anni dal lancio, Nougat occupa sempre il primo posto tra le versioni più diffuse. Android 9 Pie non è invece presente nella classifica.

La tabella pubblicata da Google sul sito riservato agli sviluppatori include otto versioni del sistema operativo, a partire da Gingerbread 2.3. Considerando solo quelle con una distribuzione superiore al 10% troviamo Lollipop 5.0-5.1 con una percentuale complessiva del 17,9%, seguito da Marshmallow 6.0 con il 21,3%.

Nonostante il -2,6% rispetto al mese di settembre, Nougat 7.0-7.1 possiede ancora il 28,2% di market share, quindi è la versione più diffusa in assoluto. Oreo 8.0-8.1 ha una percentuale del 21,5%, solo lo 0,2% in più di Marshmallow. Android 9 Pie, disponibile dall'8 agosto, non compare nella tabella. Il numero di smartphone aggiornato è piuttosto esiguo: Google Pixel 2/3, Essential Phone, OnePlus 6, Nokia 7 Plus, Sony Xperia XZ3/XZ2/XZ2 Compact/XZ Premium/XZ1/XZ1 Compact.

L'upgrade per i modelli più recenti dovrebbe essere velocizzato da Project Treble e dal programma Android One. Il confronto con iOS è impari: la versione 12 è già presente su oltre il 50% degli iPhone, dopo solo un mese dal lancio. A differenza di iOS, Android è compatibile con un numero elevatissimo di smartphone, molti dei quali eseguono una versione custom che rallenta la distribuzione degli aggiornamenti.

  • shares
  • +1
  • Mail