Nuovo Flash Led per smartphone promette caratteristiche eccezionali


La società STMicroelectronics specializzata in produzione di chip, immette un nuovo prodotto che si prefigge di potenziare la luce emessa dai Flash LED dei nostri palmari. Attualmente le fotocamere offrono Flash che permettono tanta luce grazie ad una lampada allo xenon stroboscopica che permette di illuminare oggetti distanti, invece sui nostri smartphone la luce è fornita generalmente da LED. Come sappiamo la luce emessa da un LED alimentata da una batteria è molto più bassa di intensità di un classico flash, portando a tempi di esposizione più lunghi e il risultato sono immagini più sfocate.


Ma STM promette di cambiare le cose con il suo nuovo chip multifunzione STCF04, a detta della casa è capace di far emettere al flash una potenza di 40W, un valore notevolmente maggiore degli attuali 2W per i tipici LED. La STM include nel pacchetto del chip e superconduttore una serie di LED ad alta intensità per produrre circa 40W di luce in scatti veloci.

Il concetto è molto semplice, in pratica il chip utilizza il superconduttore, che viene utilizzato per memorizzare le cariche della batteria l'energia viene immagazzinata e arrivati alla potenza richiesta viene consegnato alla serie di LED che sprigionano tutti i 40w. Diciamo che è lo stesso concetto delle luci xenon, ma utilizzando la tecnologia led, dove il lavoro avviene con pochi volt abbiamo una maggiore sicurezza e un basso consumo oltre che un risparmio nelle dimensioni.

Il tutto controllato da questo chip che ha dimensioni ridottissime, solo 3 mm e un costo non superiore ai 2 dollari da aggiungere al prezzo finale del telefono. Addentriamoci nelle specifiche di questo chip, esso contiene un caricabatterie che immagazzina energia nel superconduttore citato in precedenza, e un transistor esterno usato per fornire i 40w che viene poi trasferito al LED o alla serie di LED. Presente anche un sensore di temperatura che rileva quando i LED sono in fase critica di surriscaldamento, molto utile se vengono usati come torcia, in oltre è presente un sensore di luce per impostare automaticamente l'intensità del flash, più una funzione per il LED ausiliario usato come indicatore di camera attiva e per aiutare l'autofocus in condizioni di scarsa luminosità.

Altra integrazione è il timer, utilissimo per impostare la durata del flash a frazione di centesimo di secondo, per personalizzare le foto a proprio piacimento, ultima possibilità è di creare impulsi pre flash per la riduzione degli occhi rossi. Il prodotto sarà disponibile per fine Marzo e sicuramente vedremo questo nuovo chip all'opera su futuri smartphone. Presso questo link è scaricabile la scheda tecnica completa del chip STCF04

Via | Engadget.com

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: