WhatsApp: arriva la pubblicità. Ora è ufficiale: sarà nello status

Le chat continueranno a essere prive di annunci.

Pubblicità su WhatsApp

La notizia è ormai ufficiale, dopo tante indiscrezioni e smentite, adesso si sa che è vero: su WhatsApp arriva la pubblicità. Anche se non è stato ancora comunicato quando, è lecito pensare che avverrà a inizio 2019. Quello che più interessa agli utenti, ovviamente, è in che cosa consisterà la pubblicità e quanto sarà fastidiosa.

Secondo quanto è trapelato finora, ossia in base a quanto ha detto il vicepresidente Chris Daniels, gli annunci saranno solo nella sezione "status", come avviene in SnapChat, quindi le chat resteranno libere da qualsiasi spot ed è quello che più conta.

Sarà interessante vedere se questa piccola novità inciderà sul numero di utenti che continueranno a usare WhatsApp o se ci sarà una qualche migrazione verso altri sistemi di messaggistica istantanea, primo tra tutti Telegram.

Ricordiamo che WhatsApp appartiene a Facebook ormai da quattro anni e nel frattempo sono andati via i suoi fondatori Jan Koum e Brian Acton, in modo anche piuttosto polemico perché non condividono il modo di fare di Mark Zuckerberg.

Proprio Zuckerberg studiava ormai da tempo il modo per far monetizzare WhatsApp e alla fine ha ceduto a quello più banale: gli annunci pubblicitari. Intanto è stato rilasciato l'aggiornamento alla versione 2.18.101, che introduce gli adesivi e migliora la ricerca delle già animate, inoltre riproduce in sequenza i messaggi vocali che sono stati spediti uno dopo l'altro. Insomma, alla fine la cosa meno invasiva su WhatsApp sarà proprio la pubblicità...

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 7 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail