Bixby parla italiano e con le app di terze parti

Bixby è stato presentato nel 2017 insieme ai Galaxy S8/S8+ e nel corso dei mesi successivi è arrivato anche su smart TV, frigoriferi e altri elettrodomestici Samsung. La versione 2.0 annunciata insieme al Galaxy Note 9 è presente anche sullo smart speaker Galaxy Home. Ora il produttore coreano ha finalmente aggiunto il supporto per le app di terze parti e altre cinque lingue, tra cui l'italiano.

Il successo di Google Assistant è dovuto proprio alla possibilità di utilizzare l'assistente personale in prodotti di terze parti. Stesso discorso per Amazon Alexa, recentemente arrivata nel nostro paese. Durante la conferenza SDC 2018, Samsung ha ufficializzato il supporto per italiano, spagnolo, tedesco, francese e inglese british. Gli sviluppatori possono utilizzare Bixby Developer Studio, un IDE che include una raccolta di tool per l'integrazione di Bixby nelle app.

Ciò avviene mediante le Bixby Capsules, l'equivalente delle skill di Alexa, che permettono di creare funzionalità e servizi. Gli utenti potranno quindi scaricarle dal Bixby Marketplace. Sul sito Bixby Developer Center sono disponibili tutta la documentazione necessaria, il supporto tecnico e Bixby Developer Studio. Il marketplace verrà lanciato nel corso del 2019.

Dal 2020 tutti i dispositivi e gli elettrodomestici Samsung saranno connessi attraverso il cloud SmartThings e supporteranno Bixby. Il successo dipenderà come sempre dall'accoglienza riservata dagli sviluppatori. Solo un numero elevato di app consentirà a Samsung di competere con i diretti concorrenti.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail