Google Wallet: provisioning delle carte prepagate disabilitato dopo i rischi di sicurezza

Google Osama Bedier

Dopo i recenti problemi di sicurezza di Google Wallet riguardo una falla sulla protezione del PIN e una seconda falla di sicurezza dell'applicazione, Google disabilita il provisioning delle carte prepagate sino a quando le falle di sicurezza riscontrate non sono state risolte.

In molti si sono interrogati se questo servisse a proteggere anche gli attuali utenti di Google Wallet poiché il termine provisioning si applica quando un service manager di fiducia, che ne caso di Google Wallet è FirstData, aggiunge una nuova carta al servizio personalizzandola con tutti i dettagli del titolare.

NFC World ha chiesto spiegazioni a Google e a First Data per far chiarezza sulla vicenda, ottenendo come risposta che la fix si applica anche a tutti gli utenti di Google Wallet che perdono o cedono il proprio smartphone. Effettuando un reset di Google Wallet, chiunque può personalizzare Google Wallet con i propri dati personali ed effettuare il provisioning della propria carta prepagata. Essendo questo dato memorizzato nel telefono, il malintenzionato troverà il saldo della carta precedente già impostato e pronto all’uso. Fermando il provisioning delle carte prepagate si blocca questo workarround.

Via | Nfcworld.com

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: