Pagamenti via smartphone, i dubbi alla sicurezza sono ancora una barriera all'uso

NFC

I pagamenti via smartphone saranno realtà a partire da questo 2012 e ancora di più in futuro. Tante le aziende che si stanno dedicando a questo nuovo mondo, in grado di facilitare di molto la vita di coloro che lo usano. Tra le varie tecnologie che si stanno mettendo a punto, c'è la tecnologia NFC, acronimo di Near Field Communication, che permette di fare pagamenti usando il nostro telefono un po' come una sorta di carta di credito. L'iPhone 5 sarà uno dei telefoni che in futuro porteranno nelle nostre tasche questo nuovo modo di pagare per ciò che acquistiamo.

Anche le banche si stanno impegnando mondo da questo punto di vista, ne è la prova Pingit di Barclays, un sistema di pagamento che, secondo i numeri uno della banca inglese, sarà il futuro del mobile payment.

Il maggior problema che le aziende dovranno affrontare è quello relativo alla sicurezza. Occorrerà infatti fare in modo che i metodi di pagamento via smartphone siano assolutamente sicuri e, soprattutto, che siano percepiti come sicuri da parte degli utenti che dovranno poi usarli. Se ciò non dovesse accadere, si tratterà solo di un'idea teorica che non verrà mai messa in pratica, non a livello globale, almeno.

Tra i vari metodi di pagamento che oggi gli utenti possono usare c'è anche il famoso Google Wallet, sviluppato dal popolare motore di ricerca di Mountain View. Peccato che sia stata trovata una falla in questo metodo di pagamento, la cui notizia è poi rimbalzata in tutto il mondo, rendendo forse ancor più ostici gli utenti e i “tradizionalisti”, coloro che vogliono avere il contante in tasca.

Se il futuro dei pagamenti online via smartphone sarà roseo o meno è ancora da decidere e lo vedremo nei prossimi mesi. Secondo te si tratta di un modo di pagare che avrà successo o meno?

Via | ft.com

  • shares
  • +1
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: