La storia del Nokia 808 PureView raccontata da Damian Dinning

Il guru delle fotocamere Nokia, Damian Dinning, ha deciso di raccontare come la società sia arrivata a presentare il Nokia 808 PureView, cameraphone in grado di scattare a 41 megapixel. Da tempo giravano voci che Nokia stesse lavorando a prototipi di telefono con grandi sensori di immagini e lo stesso Dinning conferma le impressioni: la società giocherellava con l'idea di un cameraphone simile già da 4 o 5 anni.

A quanto pare, il telefono Nokia con fotocamera da capogiro è esistito in forme diverse a partire dal prototipo del 2006. È proprio lo svantaggio di dover ritrarre le lenti ottiche dello zoom per mantenere alta la qualità fotografica che ha spinto Nokia a cercare un altro punto di vista per affrontare il problema dello zoom in sistemi compatti come gli smartphone. Anche i moduli più compatti di zoom ottico rendevano i prototipi di telefono troppo massicci, riducendo la nitidezza dell'immagine e introducendo il rumore di fondo durante i video.

In quel periodo Nokia ha creato il suo ambiente di simulazione, che permette di testare virtualmente diverse ottiche, materiali e scenari di ripresa. Un ingegnere Nokia ha poi condiviso durante il pranzo con i colleghi di aver letto un articolo interessante su come le immagini satellitari vengano scattate con un enorme sensore, ma poi noi vediamo solo una piccola porzione di immagine, mantenendo un livello incredibile di dettaglio. Come zoommare senza perdere la qualità.

Per farla breve, l'idea è riaffiorata dopo una riunione di 10 ore tra gli ingegneri in un hotel di Tokyo e Nokia ha deciso di risolvere il problema dello zoom in altro modo, mettendo insieme la gente della Carl Zeiss e i rappresentanti della componentistica dei moduli della fotocamera. Dinning ricorda quei momenti:

Mi ricordo ancora oggi il contenuto di due messaggi di posta elettronica. Uno dal team Tampere con immagini allegate, scattate con la fotocamera del primo prototipo, e un altro catturato con una reflex digitale Canon come riferimento. Ho aperto entrambe le immagini e le ho visualizzate immediatamente al 100%. Inizialmente, ho pensato che le immagini fossero state etichettate in modo errato. Poi ho visto anche la e-mail da Carl Zeiss con i risultati dei test di laboratorio. Normalmente i responsabili di Carl Zeiss forniscono un elenco di commenti sui settori in cui si potrebbero apportare miglioramenti. In questa occasione però, l'email è stata insolitamente breve. Ecco un breve estratto inedito da quella e-mail: i nostri responsabili di laboratorio sono molto felici della qualità ottenuta.

Ed ecco come sono giunti al Nokia 808 PureView.

Via | NokiaConversation

  • shares
  • +1
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: