Gli sviluppatori Android criticano Google per i ritardi nei pagamenti

Google Play

Google è stato criticato ampiamente a causa di una serie di mancati pagamenti per le app che gli sviluppatori hanno venduto lo scorso mese di febbraio sul suo Google Play. Il gigante di Mountain View avrebbe dovuto pagare il 7 marzo, circa 10 giorni fa, ma i soldi non sono mai arrivati sui conti correnti di diversi sviluppatori.

Il problema lo si è avuto in maniera principale in Francia, Svezia e Olanda, mentre in via secondaria (nel senso che sembra che alcuni sviluppatori abbiano ricevuto quanto dovuto e altri no) è accaduto invece in Spagna, Portogallo, Germania e Regno Unito.

La cosa più grave, secondo gli sviluppatori, non è tanto il mancato pagamento, perché è una cosa che ci può anche stare, soprattutto considerando che Google è un'azienda decisamente grande e qualcosa potrebbe sfuggire, quando la presunta impossibilità di contattare un servizio di assistenza per chiedere informazioni su questo problema.

Le uniche informazioni che gli utenti ancora in attesa di un pagamento hanno ricevuto si limitano ad una frase nella developer console, la pagina dove gli sviluppatori possono tenere traccia delle loro vendite, la quale dice all'incirca che “alcuni sviluppatori europei sono ancora in attesa del pagamento per le app vendute a febbraio”, con un link di approfondimento che riporta, invece, ad una pagina in cui si legge che “il contenuto richiesto non può essere trovato”.

Allo stesso modo il form di contatto è quantomeno incompleto e insufficiente per gestire una situazione del genere.

Uno sviluppatore intervistato dalla BBC, che è voluto rimanere anonimo, ha detto di aver avuto in passato un problema simile con la Apple, ma in quel caso è riuscito a ricevere un'assistenza degna della casa di Cupertino. Al contrario, fino ad ora, è stato impossibile parlare con qualche persona responsabile in Google. Chi di voi, in Italia, ha trovato lo stesso problema?

Via | bbc.co.uk

  • shares
  • +1
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: