Apple permetterà l'utilizzo delle nano-SIM con licenza royalty-free

Nano simQualche giorno fa vi avevamo annunciato l’intenzione di Apple di rendere le proprie nano-SIM uno standard mondiale: la notizia ha creato non pochi malumori.

E' della settima scorsa il ricorso da parte di Nokia, Rim e Motorola. Le società si sono dimostrate contrarie allo standard per evitare di dover pagare ad Apple le licenze d’uso e contribuire in quel modo alla crescita della società di Cupertino. A questo punto Apple ha ritenuto necessario specificare ai produttori, agli operatori e a tutti gli utenti che l’utilizzo della nano-SIM verrà concessa secondo la licenza Royalty-free al posto della FRAND, il che significa che ciascun produttore potrà implementarla sui propri prodotti senza dovere pagare nulla ad Apple.

Come molti di voi avranno notato, si tratta di una decisione di Apple atipica rispetto al passato. Come sappiamo Apple ha sempre protetto la propria proprietà intellettuale ad ogni costo, fosse software o del nuovo hardware. I più esperti ritengono si tratti di una mossa per garantirsi la vittoria sulla nano-SIM e sconfiggere il recente progetto proposto da Nokia all'ETSI e che dovrebbe portare dei vantaggi tecnologici enormi. Vedremo nei prossimi giorni l'evolversi della vicenda.

Via | Techweekeurope.com

  • shares
  • +1
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: