Hasbro fallisce nel tentativo di bloccare le vendite dell'Asus Transformer Prime


Hasbro, la società Statunitense che produce giocattoli ha recentemente provato a bloccare le vendite dell'Asus Transformer Prime, senza però riuscirci. La causa sarebbe dovuta alla violazione del brevetto numero 85008156, depositato nel 2010 in occasione del lancio della serie TV che vede come protagonista Optimus Prime, appunto.

Non solo il nome, anche il concetto rimanda ad un qualcosa che di "transofrmer" dato che se al Transformer Prime aggiungiamo la tastiera, questo si trasforma in un vero e proprio netbook. Queste prove non sono state ritenute sufficienti dal Giudice della Corte Federale, che ha decretato che: " non ci sono somiglianze nell'uso e nelle funzioni tra i prodotti Hasbro e Asus."

Il tablet di punta di Asus quindi continuerà ad essere sul mercato, per la gioia dei consumatori e principalmente di Asus. Hasbro potrà comunque ricorrere in appello, il Transformer Prime rimane in vendita, per ora.

Via | PaidContent

  • shares
  • +1
  • Mail