Redmi Note 7 Pro, fotocamera Sony e processore più potente

Il produttore cinese ha presentato in India una versione "premium" del Redmi Note 7. Il design del Redmi Note 7 Pro è rimasto invariato, ma è stato scelto un processore più potente e soprattutto una fotocamera posteriore di qualità migliore. Lo smartphone dovrebbe arrivare anche in Italia, ma al momento non ci sono conferme.

Il Redmi Note 7 Pro possiede un tradizionale telaio a "sandwich", ovvero un frame in alluminio tra due parti in vetro (Gorilla Glass 5 in questo caso). Grazie al notch a goccia e allo spessore ridotto delle cornici è stato ottenuto uno screen-to-body ratio dell'81,37%. Lo schermo LTPS 2.5D ha una diagonale di 6,3 pollici e una risoluzione full HD+ (2340x1080 pixel).

La dotazione hardware comprende un processore octa core Snapdragon 675, affiancato da 4 o 6 GB di RAM e 64/128 GB di storage, espandibili con schede microSD fino a 256 GB. Il Redmi Note 7 Pro integra una doppia fotocamera posteriore da 48 e 5 megapixel, come nel Redmi Note 7, ma il sensore principale è un Sony IMX586. L'obiettivo con apertura f/1.9 ha sei lenti, autofocus PDAF e stabilizzazione elettronica delle immagini. La fotocamera frontale ha invece una risoluzione di 13 megapixel.

La connettività è garantita dai moduli WiFi 802.11ac, Bluetooth 5.0, GPS e LTE con supporto dual SIM. Sono inoltre presenti l’emettitore ad infrarossi, il lettore di impronte digitali, il jack audio da 3,5 millimetri e la porta USB Tyep-C. La batteria da 4.000 mAh supporta la ricarica rapida Quick Charge 4, ma è necessario acquistare a parte l'alimentatore da 18 Watt. Il sistema operativo è Android 9 Pie con interfaccia MIUI 10.

Il Redmi Note 7 Pro sarà disponibile dal 13 marzo nelle colorazioni blu, rosso e nero. I prezzi sono 13.999 rupie (4GB+64GB) e 16.999 rupie (6GB+128GB), pari a circa 174 e 211 euro.

  • shares
  • +1
  • Mail