Google Assistant, conversazioni più naturali

Google ha annunciato una serie di miglioramenti relativi all'uso del suo assistente personale sui cosiddetti smart display. Google Assistant rimane ora sempre in ascolto e non deve essere risvegliato ogni volta con il noto comando "Hey Google". La Conversazione continua può essere attivata nelle impostazioni dell'app omonima. Al momento è disponibile solo in inglese.

La nuova funzionalità è utilizzabile su tutti gli smart display, tra cui Google Home Hub, Lenovo Smart Display, JBL Link View e LG XBOOM AI ThinQ WK9. Gli utenti non devono più precedere le richieste con il comando "Hey Google", in quanto l'assistente può avere una conversazione più naturale, rispondendo a domande effettuate in sequenza.

L'azienda di Mountain View ha aggiunto recentemente numerose funzionalità che migliorano l'interazione uomo-macchina e con altri dispositivi connessi. L'assistente digitale può essere sfruttato come interprete e consentire la traduzione in tempo reale, gestire oltre 10.000 device (videocamere, termostati, luci e altri) attraverso una semplice interfaccia e visualizzare album fotografico come una cornice digitale.

Lo smart display può essere aggiunto ad un gruppo di smart speaker per riprodurre la musica nell'abitazione. Google ha aggiunto i controlli del volume per ogni dispositivo del gruppo. È stata inoltre semplificata l'eliminazione delle card sulla schermata home (basta uno swipe verso l'alto). Altre funzionalità arriveranno nel corso dei prossimi mesi. Al momento non è noto quando verrà supportata la lingua italiana.

  • shares
  • +1
  • Mail