Il futuro di Nokia negli Stati Uniti è a rischio: le previsioni per il Lumia 900 sono caute

Nokia Lumia 900

Il Nokia Lumia 900 potrebbe costituire uno dei lanci più importanti per la storia recente di Nokia; si tratta del primo cellulare che tenta apertamente di ricavarsi un posto negli Stati Uniti, ma gli analisti stimano vendite iniziali che non raggiungeranno nemmeno un milione di unità. Il Lumia 900 verrà lanciato l'8 aprile con operatore telefonico AT&T e Deutsche Bank insieme ad Avian Securities prevedono, nei primi tre mesi sul mercato, vendite limitate alle centinaia di migliaia di unità. Gli analisti delle due istituzioni non vedono nel Lumia 900 la possibilità di successo.

Il problema è che il Lumia 900 porrà le basi per un successo dei futuri dispositivi Nokia con Windows Phone, soprattutto in un grande mercato come quello statunitense che diventa la chiave di successo di un prodotto globale, ma le proiezioni di Kai Korschelt non sono per nulla rassicuranti: l'analista di Deutsche Bank stima che le vendite entro 3 mesi di disponibilità raggiungeranno 140.000 unità nel peggiore dei casi, mentre nel migliore dei casi stima 680.000 unità. Avian Securities si ferma ad un massimo di 370.000 unità.

Per tentare di rendere il Lumia 900 più appetibile, verrà venduto a 99,99 dollari con contratto; Nokia e Microsoft non faranno un enorme profitto, ma l'obiettivo è quello di conquistare un mercato. Nel frattempo, lo scorso mese Standard and Poors ha abbassato ulteriormente il rating di Nokia, attestandola ad un livello di inaffidabilità mai raggiunto prima, e il Lumia 900 sta raccogliendo le prime recensioni contrastanti: alcuni vedono nel telefono un'esperienza utente semplice con buon design, mentre altri lo trovano poco brillante a livello hardware.

Via | Bloomberg

  • shares
  • +1
  • Mail