Google Lens traduce i testi e riconosce i piatti

L'azienda di Mountain View aveva annunciato nuove funzionalità per Google Lens durante il recente Google I/O 2019. Nelle ultime ore è iniziato il rollout della nuova versione che introduce anche un design rinnovato per l'icona dell'assistente visuale.

Google Lens sfrutta il riconoscimento delle immagini e la realtà aumentata per eseguire diversi compiti. Può essere utilizzato tramite Google Assistant, Google Foto, Google Search e l'app Fotocamera (sulle foto scattate in precedenza). Gli utenti possono già usare Lens per copiare il testo, cercare prodotti online, identificare piante, animali e punti di interesse (ad esempio i monumenti), leggere codici a barre e codici QR. Ora è possibile anche tradurre il testo e riconoscere i piatti.

Per utilizzare il filtro "traduttore" è sufficiente inquadrare il testo con la fotocamera. Sullo schermo comparirà quindi la traduzione in tempo reale (sono supportate oltre 100 lingue). Si tratta in pratica di una versione "light" di Google Traduttore. Inquadrando invece un menu, Lens mostrerà i piatti più popolari con foto e recensioni presenti su Google Maps. Dopo aver mangiato basta inquadrare il conto per calcolare la mancia e dividere la spesa con gli amici.

Le nuove funzionalità richiedono smartphone Android che supportano ARCore. Lens è disponibile anche su iOS, ma solo tramite le app Google e Foto. La distribuzione è iniziata ieri, quindi le nuove funzionalità dovrebbe arrivare entro i prossimi giorni.

  • shares
  • Mail