Meta-recensione Nokia Lumia 900

galleria Meta-recensione Nokia Lumia 900

Ormai il Nokia Lumia 900 è uscito da qualche giorno e le recensioni hanno iniziato a diffondersi a macchia d’olio su tutta la stampa specializzata. Vediamo assieme quali sono i pareri dei blogger americani, doppiamente interessanti per le difficoltà oggettive del produttore finlandese, che annaspa nel tentativo di imporsi negli Stati Uniti.

Per prima cosa facciamo un riassunto delle caratteristiche fisiche del Nokia Lumia 900, perchè è decisamente utile tenerle a memoria: il display è un AMOLED 800x480 pixel da 4.3” protetto da Gorilla Glass. La CPU è un Qualcom Snapdragon MSM8255 single core. Il Lumia 900 è un telefono 4G con 16GB di memoria interna, 512MB di RAM, fotocamera posteriore da 8 MP ed anteriore da 1MP. La batteria 1830mAh non è rimuovibile.

Dopo aver letto qualche recensione americana, si possono notare sin dalle prime di esse dei pareri piuttosto positivi. Il nuovo cellulare Nokia piace perchè solido e bello, con un design molto particolare, dove la concorrenza generalmente si conforma a idee già ben collaudate ed un po’ uniformi. Il display AMOLED è molto amato, come anche il sistema operativo Windows Phone (che pur incassa qualche critica). Va anche detto che il gradimento degli statunitensi è fortemente influenzato dalle “offerte killer” del provider di telefonia AT&T, che mette in mano agli americani il Nokia Lumia 900 per cifre che vanno da zero a $99.99 con contratto biennale. Il prodotto è quindi per loro il più economico tra gli smartphone di fascia alta.

Secondo Matthew Miller di ZDNet il Lumia ha un futuro glorioso, potrebbe essere il prodotto che cambia le sorti di Nokia e di Windows Phone. Esteticamente, il giornalista nota che il 900 non ha il vetro curvo dell’N9 ma una sottile cornice, e loda le curve dolci e la comodità, in particolare il posizionamento molto pulito di pulsanti, speaker e porte. E’ impressionato dall’AMOLED ma a quanto pare i pannelli dell’interfaccia metro risultano sovradimensionati su 800x480 pixel. La fotocamera Carl Zeiss, invece, è giudicata senza infamia e senza lode.

Edward C. Baig di USA Today Tech esprime pareri molto simili, ma nota la relativa pesantezza dell’handset. La CPU single core viene valutata rapida e scattante, anche confrontata con la concorrenza dual o quad-core.

Casey Johnston su Ars Technica è più salomonica. Come tutti loda la fascia di prezzo e lo compara favorevolmente ai rivali Nexus e iPhone, ma non lo ritiene lo smartphone migliore sulla piazza. Non è nè più sottile nè (come già detto) più leggero degli altri, anzi, dà proprio la sensazione di essere di una categoria di peso superiore, ma la qualità di produzione è comparabile con l’iPhone 4S. Il fatto che il telefono non possa espandere i suoi 16GB di memoria interna o che la batteria non sia rimpiazzabile vengono visti con comprensibile sfavore. Lo schermo AMOLED è di nuovo lodato, ma viene notato e criticato per l’assenza di uno strato oleofobico. Il grasso della pelle si accumula a velocità record sul Lumia 900. La batteria viene giudicata buona e superiore al Nexus, ma inferiore a quella dell’iPhone.

Joseph Volpe di Engadget dal canto suo ritiene un peccato mortale aver rinunciato alle linee sinuose del monitor per una cornice spigolosa. L’AMOLED è comunque di nuovo incensato, e viene addirittura fatto notare che leggere alla luce del sole non è un problema. Secondo Volpe, però, nonostante i benchmark lo diano come vincitore, il Lumia 900 è meno scattante dell’800. Al contrario di altre recensioni, su Engadget la fotocamera viene ritenuta incredibilmente valida, al punto da essere sufficiente a vendere da sola lo smartphone, che la testata americana non vuole neppure considerare come un top di gamma: troppo banale ed affidabile, a loro dire, di fronte a handset più “carismatici”.

Joshua Topolsky di The Verge ne loda l'originalità del design e la qualità di produzione, ma tra tutti i recensori è quello che apprezza di meno l'AMOLED, lo ritiene sgranato per la scarsa risoluzione e dai colori troppo saturi, irreali. Anche Topolsky ritiene la fotocamera mediocre, e guarda in cagnesco l'OS Windows Phone, un prodotto che a suo dire non offre un'interfaccia coerente e che non è sfruttato e neppure compreso dagli sviluppatori di terze parti. Questa recensione è la più negativa: il Lumia 900 è buono ma manca qualcosa, non è uno smartphone per cui valga la pena correre al negozio coi soldi in mano.

Walt Mossberg di AllThingD non aggiunge dettagli tecnici alle altre recensioni, ma finisce per valutare l'esperienza buona ma non al livello dell'iPhone 4S e del Nexus. La critica maggiore va al browser, un punto sollevato anche da altri: semplicemente non si surfa con l'agilità dei concorrenti.

Finiamo la rassegna con Devindra Hardavar di VentureBeat, che focalizza la sua attenzione sul prezzo americano, definendo il Lumia 900 un affare straordinario, limitato solo dall’immaturità del proprio sistema operativo. Hardavar considera Windows Phone poco più di una beta, un OS allettante solo ed esclusivamente per chi intende integrarlo con altri sistemi Microsoft.

Concludendo, la critica è unanimemente concorde sulle virtù del Lumia 900, uno smartphone solidissimo e potente, offerto oltreoceano ad un prezzo incredibile. Tra critica e pubblico c’è però un grosso distacco, specie in America: se Nokia riuscirà a convincere della bontà di questo affare, allora sia il produttore finlandese che Windows Phone avranno una chance nella guerra degli OS telefonici. Se sarà un flop, il parere generale è che per Windows Phone si rischierà il tracollo, e Nokia sarà costretta ad abbandonare il mercato a stelle e strisce quasi completamente.

galleria Meta-recensione Nokia Lumia 900
galleria Meta-recensione Nokia Lumia 900
galleria Meta-recensione Nokia Lumia 900
galleria Meta-recensione Nokia Lumia 900
galleria Meta-recensione Nokia Lumia 900

Foto | BGR | Ars Technica

  • shares
  • +1
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: