Il Google Play Store accetta ora applicazioni a pagamento da quattro nuovi paesi



Tramite un annuncio sul blog degli sviluppatori, Google ha annunciato che da oggi sarà possibile per gli sviluppatori di Israele, Messico, Repubblica Ceca e Polonia vendere applicazioni a pagamento sul Google Play Store. Gli sviluppatori dopo aver creato un account sul Play Store potranno vendere le applicazioni e potranno ricevere pagamenti sui propri conti correnti bancari.

Essi potranno accettare pagamenti in valuta locale, anche se gli sviluppatori di Messico e Israele che hanno venduto applicazioni con un account AdSense dovranno creare un account separato. Siamo davanti ad un'altra mossa di Google, che punta ad uniformare il proprio store rendendo disponibili contenuti in tutto il mondo. Per adesso il progetto prosegue più che bene.

Ottima mossa a mio parere quella di Google, di aprire il proprio store a sviluppatori ed utenti di tutto il mondo. La creazione di un vero e proprio Store completo, ricco di contenuti è un'ottima mossa.

Via | The Verge

  • shares
  • +1
  • Mail