Paul Thurrott: nessun telefono attualmente sul mercato avrà Windows Phone 8

Windows Phone Apollo

Si sono alternate nei giorni scorsi voci contrastanti circa la necessità o meno che gli attuali telefoni Windows Phone vengano aggiornati a Windows Phone 8, al momento del suo rilascio a fine anno, ma Paul Thurrott vuole mettere in chiaro una volta per tutte la situazione. Pochi giorni fa, la questione è si è riproposta: i telefoni attuali otterranno o meno l'aggiornamento a Windows Phone 8? Nonostante sia emerso che il software è stato testato su Nokia Lumia 610 e 800, Paul Thurrott smorza tutti gli entusiasmi:

No, non accadrà. Non avverrà per il Lumia 900, né per qualsiasi altro telefono esistente. L'aggiornamento non arriverà neanche in parte tramite un update che porti solo alcune funzionalità e non accadrà nemmeno per coloro che pagherebbero per ottenere questo tipo di aggiornamento. Semplicemente, non accadrà.

Impossibile ottenere una spiegazione più chiara di questa: Thurrott ha forzato una clausola con Microsoft per arrivare a rivelare queste informazioni e spiega anche perché i telefoni attuali non otterranno Apollo: le ragioni sono tre. La prima ragione è di ordine economico: l'attuale ecosistema Windows Phone è piuttosto piccolo, e probabilmente conterà meno di 20 milioni di terminali venduti al momento in cui verrà lanciato Windows Phone 8. Le dimensioni troppo contenute dell'ecosistema rispetto al costo di creazione di un Windows Phone 8 che supporti vecchi modelli rendono svantaggiosa tutta l'operazione per Microsoft.

In secondo luogo, Microsoft vuole spingere la piattaforma. Windows Phone 7 si basa ancora sul kernel di Windows CE, ma in Windows Phone 8 troveremo il kernel di Windows 8, l'hardware del telefoni deve essere molto più potente che in passato. Microsoft ha imposto un ecosistema molto stretto con Windows Phone 7, ma ora ha bisogno di spingere su CPU multi-core e risoluzione HD. La priorità ora è ottimizzare l'hardware, ma non fare in modo che il software si adatti al vecchio hardware. Infine, Thurott sostiene che gli operatori telefonici si opporrebbero alla distribuzione di un simile aggiornamento, anche se non spiega nel dettaglio questa convinzione.

AGGIORNAMENTO 27/04/2012: Microsoft ci ha inviato un comunicato ufficiale sulla propria posizione in merito.

Via | WindowsITPro

  • shares
  • +1
  • Mail
10 commenti Aggiorna
Ordina: