HTC in combutta con ST-Ericsson: chip customizzati per Android economici

Se lo fanno tutti, perché non dovrebbe poterlo fare anche HTC? Questa la filosofia dell'azienda, almeno ultimamente, in ambito chipset per i propri smartphone. Dal momento che i pezzi grossi, come Apple e Samsung, utilizzano chipset prodotti "in casa", mentre altri montano Snapdragon o TI OMAP, HTC ha deciso di esplorare nuove possibilità, commissionando i processori che andrà ad utilizzare. La società ha infatti legato una profonda partnership con ST-Ericsson per la creazione di un chip personalizzato che verrà utilizzato per la produzione di massa di telefoni Android economici, a partire dal 2013.

Il probabile candidato ad inaugurare la nuova collaborazione è l'U4500, ovvero una creazione che racchiude Cortex-A9 1GHz con grafica Mali-400 e connettività 4G. Il chipset è stato annunciato più di un anno fa, è dotato di tecnologia NFC chip e andrebbe utilizzato su telefoni con fascia di prezzo che vanno dai 100 ai 150 dollari, ovvero entry-level particolarmente dedicati al mercato asiatico e cinese.

L'HTC Sensation Z710t, venduto dall'operatore telefonico China Mobile, viene già fornito con un chipset dual-core Cortex-A9 ST-Ericsson all'interno.

Via | UnwiredView

  • shares
  • +1
  • Mail