Le origini dell'interfaccia utente Metro

UI metro

Piaccia o no, l'interfaccia utente Metro ha portato oltre l'esperienza di utilizzo Windows Phone e presto diventerà l'interfaccia standard per quasi tutti i prodotti Microsoft. Ma come nasce questa particolare forma di UI? Un partecipante all'evento "Behind the Tiles" ne spiega le origini.

A quanto pare, l'idea dell'interfaccia utente Metro è stata ispirata dallo Swiss Movement del 1960, dotato di una filosofia di base che lo portava a "comunicare alla gente attraverso il design, ad essere diversi ma diretti". Da questo movimento è nato il font Helvetica, il primo carattere di design semplice e pulito che portava un messaggio preciso e chiaro. Microsoft sapeva di dover fare un cambiamento per inserirsi nell'ascesa di Apple e Android, aveva bisogno di essere diversa ed esprimere un messaggio chiaro.

Nel lontano 1990, i siti web erano pieni di GIF e mostravano un design confusionario. Gli intro in java, titoli animati, sfondi lampeggianti e confusionari erano di gran moda nei primi anni 2000, soprattutto sui profili di Myspace. Il tempo di caricamento di ogni pagina era infinito. Microsoft ha preso ad esempio questa tendenza per cercare un nuovo inizio con il proprio OS: prendere le distanze da tutti. Il tutto è iniziato con il font Segoe.


Il font Segoe è stato ispirato dall'Helvetica: nessun fronzolo, Segoe era un nuovo modo di essere chiari, precisi e sexy. La metropolitana di New York è piena di design semplice e utilizza il font Helvetica per scrivere i propri messaggi. Se non siete nativi di New York, la metropolitana può spaventare e sembrare incomprensibile: lo stesso impatto che utenti Android e iPhone potrebbero avere utilizzando per la prima volta Windows Phone.

Il sistema richiede un po' di tempo e pazienza per essere compreso: come funzionano le piastrelle animate, come è possibile essere collegati a tutto in un colpo d'occhio, come il telefono Microsoft si trasforma in uno strumento utile alle varie esigenze di produttività. Microsft ha aggiornato l'interfaccia di Xbox, Windows e Windows Phone con lo stesso stile Metro, che raggiungerà il pieno delle proprie potenzialità con l'arrivo di Windows 8 e l'esplosione dell'interconnettività tra dispositivi. L'interfaccia utente Metro non vuole essere solo un nuovo modo di comunicare, ma un nuovo modo di usare le informazioni desiderate sui dispositivi prescelti, quando l'utente lo desidera.

Questa la spiegazione di Mateo Nunez, pubblicata su Project-Metro.

  • shares
  • +1
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: