Samsung Galaxy S, la sfida della stirpe

Scritto da: -

Finalmente l’erede del best seller Android, il Samsung Galaxy S III, è stato presentato. Come indicato dal nostro precedente post la maggior parte dei rumors sono risultati veritieri. Quindi il Galaxy S III ha uno schermo Super Amoled HD da 4.8 pollici, ed una batteria da 2100 mAh, confermato anche il processore Quad-Core da 1.4GHz, ma null’altro di sconvolgente ed inaspettato.

La famiglia Galaxy S ha subito un’evoluzione costante, che le ha fatto guadagnare il grande successo che sino ad ora è riuscita ad ottenere, ma senza dubbio la maggior parte del merito va attribuita al primo, ormai quasi “storico” modello. Infatti il Galaxy S prima serie ha spianato il campo non solo al suo successore, ma a tutti gli altri smartphone di Samsung. E’ stato a partire da quel lancio che l’utenza ha iniziato a sentirsi coccolata da una sensazione di rinnovamento e di gradevolezza estetica. Bisogna essere sinceri, è stato quasi sicuramente il design del primo modello a farne la fortuna. Era estremamente simile al telefono del momento, cioè l’iPhone 3GS, e per questo ha dato ai clienti proprio quello che volevano. Una linea familiare, con un tocco di personalità ed alta tecnologia donata da uno schermo più grande di quello del rivale ed ispiratore, ed il successo è stato assicurato. Su questa scia il più recente il GS 2 è arrivato al successo, divenendo il modello Android più venduto.

La crescita dei Galaxy S è stata rapida, partendo dal processore: la prima serie è un single core da 1GHz, il GS 2 raddoppia i core e porta la frequenza a 1.2GHz, ora l’ultimo arrivato rilancia con un altro raddoppio dei core portando la frequenza a 1.5GHz. La RAM è partita con 512MB, raddoppiando con la seconda serie e rimanendo stabile nel GS3. La crescita della dimensione dello schermo è stata approssimativamente del 30%. Siamo partiti da 4 pollici, seguiti inizialmente da 4.3″ che poi sono divenuti 4.5″, arrivando infine all’attuale display da 4.8″. Questo ha portato anche ad un costante aumento delle risoluzione, che inizialmente era di 400X800. Oggi, come i concorrenti, arriva a 720p. Ultimo valore in aumento degno di nota è la performance della batteria, che vede sul Galaxy S un’unità da 1.500mAh, seguito da un leggero aumento con il secondo modello, che arriva a 2100mAh. La crescita della capacità della batteria è probabilmente la causa dell’aumento di peso: infatti si è passati da 119 gr a ben 133 gr.

Ovviamente non siamo entrati in merito di tutte le caratteristiche hardware che sono migliorate, solo delle più evidenti. Non ci siamo neppure inoltrati nell’evoluzione del software, che oggi vanta una rinnovata interfaccia TouchWiz ed altre particolarità che tratteremo più avanti.

Via | Engadget.com

Vota l'articolo:
3.67 su 5.00 basato su 3 voti.  
 
  • nickname Commento numero 1 su Samsung Galaxy S, la sfida della stirpe

    Posted by: ice

    se è confermato che il Galaxy S3 sia il GT-i9300…..a questo punto qali saranno le specifiche del Galaxy GT-i9800?!?!?!?! Scritto il Date —

 

© 2004-2014 Blogo.it, alcuni diritti riservati sotto licenza Creative Commons.
Per informazioni pubblicitarie e progetti speciali su Blogo.it contattare la concessionaria esclusiva Populis Engage.

Mobileblog.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia ed è un supplemento alla testata Blogo.it registrata presso il Tribunale di Milano n. 487/06, P. IVA 04699900967.