Google dovrebbe prendere il controllo di Android

Scritto da: -

Google Android è il sistema operativo mobile più diffuso al mondo, i dati lo dimostrano. Negli Stati Uniti, ad esempio, oltre il 60% degli utenti usa il sistema operativo di Big G, un risultato sicuramente raggiunto anche grazie al fatto che il codice sorgente di Android è open. Questo significa che le aziende che realizzano smartphone possono prenderlo, modificarlo come meglio credono, installarlo sui loro device ed uscire sul mercato.

Una libertà decisamente ampia quella che Google ha lasciato, fino ad ora, alle varie aziende. Si tratta però di una situazione che, alla lunga, potrebbe volgere contro il noto motore di ricerca, a meno che esso sia in grado di tornare a prendere controllo del suo sistema operativo. Ci riferiamo ancora una volta al noto problema della frammentazione, che tanto tedia gli utenti e gli sviluppatori.

Ad oggi infatti la maggior parte dei telefoni powered by Android hanno una vecchia versione del sistema operativo. I dati rilasciati da Google stesso ci dicono che il 63,9% degli utenti usa Android 2.3, aka Gingerbread, il 20,9% ha invece la versione 2.2, nota come Froyo. La tanto attesa versione 4 di Android, Ice Cream Sandwich, usata solo dal 4,9% degli utenti, non ha portato i risultati sperati, che erano quelli di una riduzione della frammentazione del sistema operativo.

Per porre rimedio a questa situazione Google dovrebbe prendere il controllo di Android ed imporre, in qualche modo, la versione da usare. Uno dei motivi per cui i telefoni Apple piacciono così tanto è che hanno tutti la stessa versione del sistema operativo, anche su device un po’ più “vecchi”, come il 3Gs. Questo si traduce in una migliore esperienza utente, il quale può sempre contare di avere gli ultimi aggiornamenti a sua disposizione. Con Android, purtroppo, la storia è diversa. A meno che non si usi lo smartphone ufficiale di Google, il Nexus, non si può essere certi che il proprio telefono avrà sempre l’ultima versione del sistema operativo, cosa che invece sarebbe ideale.

Via | businessweek.com

Vota l'articolo:
3.33 su 5.00 basato su 3 voti.  
 
Aggiorna
  • nickname Commento numero 1 su Google dovrebbe prendere il controllo di Android

    Posted by: ice

    credo che le cose si stiano muovendo molti sono i porduttori che per esempio hanno sbloccato il loader per favorire il root del device molti si sono impegnati a mantere agigornato il proprio device Anche la recente decisione di Arm di non fornire piu customizzaizoni sui suoi chip in modo da accelerare i ritmi di sviluppo (senza perdere tempo in inutili personalizzazioni x gli oem) va in questa direzione Google potrebbe fare di piu, ma è grazie a questa libertà degli oem se oggi abbiamo a listino Android 2.3 con cpu 800MHz gps, wifi , etc, etc a meno di 100E!!!!! oppure se abbiamo device innovativi come il Motorola MotoActv Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 2 su Google dovrebbe prendere il controllo di Android

    Posted by:

    "Per porre rimedio a questa situazione Google dovrebbe prendere il controllo di Android ed imporre, in qualche modo, la versione da usare" mi piace… "in qualche modo"….. facile criticare. Ma di fatto non proponi nessuna soluzione o analisi al problema….. Prova a pensare…. e se risolvere questo "problema" porterebbe ad altri problemi come dice ice? Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 3 su Google dovrebbe prendere il controllo di Android

    Posted by:

    Mi sembra che fosse già stato raggiunto un accordo in cui si rilasciavano aggiornamenti per un anno e mezzo dall'uscita del dispositivo. MA molti prodotti ancora oggi escono con Gingerbread. Gli utenti sanno che avranno aggiornamenti prendendosi i Nexus, altrimenti è un terno al lotto. Se si è consapevoli di questo non vedo problemi. Ovviamente i venditori dovrebbero ribadirlo. Scritto il Date —

 

© 2004-2014 Blogo.it, alcuni diritti riservati sotto licenza Creative Commons.
Per informazioni pubblicitarie e progetti speciali su Blogo.it contattare la concessionaria esclusiva Populis Engage.

Mobileblog.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia ed è un supplemento alla testata Blogo.it registrata presso il Tribunale di Milano n. 487/06, P. IVA 04699900967.