HTC One X non vende quanto sperato

Anche i colossi vacillano: HTC, il produttore taiwanese che sembrava non sbagliasse una sola mossa l'anno scorso, tanto da vantare sei mesi consecutivi di record di fatturato per il 2011, sembra subire un'improvvisa battuta d'arresto, di cui si discute già da qualche mese.

Nonostante il lancio del suo fiore all'occhiello One X, le vendite di maggio per HTC sono in calo di circa 1 miliardo di dollari, dato che corrisponde ad una diminuzione del 26,13% rispetto al maggio 2011. HTC cita due motivazioni principali per questo dato: un inventario di telefoni più contenuto rispetto ai modelli dello scorso anno e un'attesa spropositata degli analisti rispetto alle vendite in Europa e negli Stati Uniti:

Mentre i nostri controlli indicano un trend positivo delle vendite per i nuovi smartphone della serie HTC One, le vendite complessive sono deboli in Europa, dando l'impulso a rinnovare il vecchio inventario, e gli Stati Uniti hanno riportato ritardi doganali tali da giustificare vendite più basse per il Q2

Queste le parole di Mike Walkley, analista della Canaccord Genuity, il quale si aspetta una crescita nelle vendite della serie One nel terzo trimestre dell'anno, soprattutto superando i problemi di dogana negli Stati Uniti, con un impatto positivo sui margini della società. HTC, quindi, dovrebbe tornare in pista nel corso dell'anno.

Via | BGR

  • shares
  • +1
  • Mail