Georgie è l'app per Android progettata per i non vedenti

Scritto da: -

Georgie, app per non vedenti

L’utilizzo della tecnologia mobile, che punta sempre più spesso a garantire un’esperienza da “un’occhiata e via”, comporta una serie di notevoli ed ovvi ostacoli per coloro che non sono in grado di vedere lo schermo.

Il mondo degli smartphone, tuttavia, si propone di non lasciarsi nessuno indietro ed è questo lo scopo della nuova app progettata da Roger Wilson-Hinds. Georgie, così è stata nominata, renderà qualsiasi dispositivo Android, da quelli più economici fino ai telefoni di fascia alta, uno strumento di facile utilizzo per i non vedenti. Il software ha lo scopo di agevolare il più possibile le varie attività quotidiane, come prendere l’autobus o la lettura dei messaggi, e di rendere accessibili tutte quelle comodità che gli smartphone offrono.

Sono stato in grado di inviare il mio primo messaggio all’inizio di quest’anno proprio grazie a Georgie. È proprio il tipo di esperienza che vogliamo rendere facilmente disponibile a coloro che hanno poca o nessuna capacità di visione. Più di questo però, aiuterà i ciechi anche a risolvere i problemi di ogni giorno in modo che possano essere più sicuri nel muoversi nel mondo reale e divenire indipendenti.

Così dice Roger Wilson-Hinds, co-fondatore di Screenreader, a proposito dell’app.

Con Georgie sarà possibile fare chiamate a numeri pre-impostati, modificabili in qualsiasi momento via internet, inviare messaggi tramite comandi vocali ed appuntare e contrassegnare i propri percorsi e passaggi sicuri. Sarà inoltre completo di una serie di app aggiuntive disponibili nei tre diversi pacchetti, Travel, Lifestyle e Communicate per poter venire in contro ai bisogni che possono sorgere nei differenti stili di vita.

Per la distribuzione, anziché limitarsi ad inserirlo in Google Play, Screenreader ha deciso anche di avvalersi di una compagnia specializzata nella preparazione di dispositivi per ciechi, la Sight and Sound Technology. L’azienda renderà disponibile il prodotto assieme ad un handset Android base a partire da 240£, fino ad un massimo di 750£ con un Samsung Galaxy S3. L’app sarà altrimenti semplicemente scaricabile dallo store ad al prezzo di 149£.

Via | pocket-link.com

Vota l'articolo:
3.22 su 5.00 basato su 9 voti.  
 
Aggiorna
  • nickname Commento numero 1 su Georgie è l'app per Android progettata per i non vedenti

    Posted by: ice

    per quanto intuitivi per un adolescente, i nuovi terminali touch sono un po ostici per gli over 60 ci sarebbe un mercato per UI decidate agli elder (anziani) in meridto ricordo alcuni progetti per ora legati al mondo tablet, ma chissa non nasca o già esista qualcosa anche per il mondo smartphone es <a href='http://www.knowyourmobile.com/smartphones/smartphoneapps/androidapplications/1299319/big_launcher_review_android.html' rel='nofollow'>http://www.knowyourmobile.com/smartphones/smartphoneapps/androidapplications/1299319/big_launcher_review_android.html</a> . <a href='http://memotouch.com/' rel='nofollow'>http://memotouch.com/</a> Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 2 su Georgie è l&#039;app per Android progettata per i non vedenti

    Posted by: bonzoxxx

    ora dico una cavolata, capisco l'utilità di questa soluzione, ma 149£ non sono tantini? voglio dire, visto che è un programma (o app che sia) con molta importanza sociale, non sarebbe magari più "etico" proporla ad un prezzo minore? il tutto IMHO ovviamente. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 3 su Georgie è l&#039;app per Android progettata per i non vedenti

    Posted by: albaone

    forse stò per scrivere anch' io una " cavolata", ma perchè non sviluppare software sulle imponte digitali associandole alle funzioni principali di uno smartphone. La mano ha 5 dita con ambedue si avrebbero 10 funzionalità preimpostate riconosciute tramite polpastrello. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 4 su Georgie è l&#039;app per Android progettata per i non vedenti

    Posted by: francede23

    E se chiamassimo Apple iSell? Il "Think different" della Apple si riassume in una sola parola: vendere… Ecco perché ad esempio ha vietato l’approdo dell'app che misura le radiazioni degli smartphone nell’App Store, (http://www.creuzanews.com/?p=1478)… E se poi gli iPhone non si vendessero più bene? Scritto il Date —

 

© 2004-2014 Blogo.it, alcuni diritti riservati sotto licenza Creative Commons.
Per informazioni pubblicitarie e progetti speciali su Blogo.it contattare la concessionaria esclusiva Populis Engage.

Mobileblog.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia ed è un supplemento alla testata Blogo.it registrata presso il Tribunale di Milano n. 487/06, P. IVA 04699900967.