Nano-SIM: i test dei distributori confermano l'arrivo per i prossimi iPhone


Ad un mese dall’approvazione del design da parte dell’ETSI (European Telecommunications Institute) sembra che le nano-SIM, creazione della Apple, siano ben avviate per la distribuzione. Il Financial Times ha riportato infatti, pochi giorni fa, una notizia riguardo l’accumulo di queste nuove SIM da parte degli operatori e distributori europei.

All’uscita di iPhone4 e dell’iPad, che facevano utilizzo delle micro-SIM, i distributori si sono ritrovati spiazzati e spesso non in grado di accontentare prontamente l’ingente richiesta di card che si sono ritrovati a fronteggiare.
Per questo all’attuale operazione è stato dato un largo anticipo con l’aspettativa di lanciare la prossima generazione di iPhone già dotati di questo nuovo standard, anticipando quindi la domanda per sopperire ad essa in maniera adeguata.

Il prossimo iPhone sarà, secondo quanto riportato dalle voci, ancora più sottile del suo predecessore, ne consegue quindi che la sua progettazione e costruzione sia all’insegna del risparmio di spazio.
La nuova nano-SIM sarà del 40% più piccola rispetto all’attuale standard della micro-SIM. Le sue dimensioni saranno 12,3 mm di larghezza, 8,8 mm di altezza, e 0.67mm di spessore. La card si lascerà indietro tutte quelle parti di plastica in eccesso, conservando unicamente la preziosa parte metallica - ma continuerà ad essere confezionata con lo stesso metodo delle card attuali.

L’approvazione di questo progetto è stata protagonista di diverse contestazioni da parte di altri produttori che hanno continuato a contro-proporre all’ETSI i loro design, modificandoli di volta in volta fino ad avvicinarsi di molto a quello della Apple. Alla fine della fiera la differenza esteriore risultava davvero nulla, e ad essere ratificato è stato il progetto di Apple, supportato anche da numerosi distributori Europei.

In data odierna BGR conferma la notizia riguardo l’accumulo delle nano-SIM da parte dei distributori. Secondo il blog, informato da diverse fonti, Apple sta fornendo loro degli adattatori per nano-SIM in modo che sia possibile testare che il network funzioni correttamente. I dispositivi saranno, in questo modo, pronti ad essere lanciati con sicurezza sul mercato all’uscita del prossimo iPhone.

Via | macrumors.com

Vota l'articolo:
3.40 su 5.00 basato su 5 voti.  

I VIDEO DEL CANALE TECNOLOGIA DI BLOGO