Pirateria Android incredibilmente alta, "Dead Trigger" diventa gratuito

Dead Trigger è uno sparatutto in prima persona sviluppato da Madfinger, già noti per Shadowgun, titolo simil-Gears-of-War per dispositivi mobili. Gli scenari horror, una gran varietà di armi e le ingenti orde di zombie che è possibile abbattere non compongono esattamente la ricetta di un prodotto in cima alla classifica delle novità. Tuttavia la Madfinger sembra aver fatto un ottimo lavoro nel provvedere a creare un interessante sistema di movimento, mira e fuoco con il touch-screen, lasciando la possibilità di avere un controller di terze parti aggiuntivo.

L’intenzione della casa di sviluppo, almeno all’inizio, sarebbe stata quella di dare la possibilità a più acquirenti possibili di avere il gioco. Per questo motivo il prezzo di lancio di Dead Trigger è stato di 1$, nettamente più basso degli 8$ di Shadowgun, non entrando però entro la soglia del free-to-play, territorio inesplorato e spaventoso per la compagnia.

A quanto pare, però, è stato necessario rivedere questa decisione e rendere il prodotto completamente gratuito. Il motivo? L’enorme tasso di pirateria sui dispositivi Android che “raggiunge livelli incredibilmente alti”. Questo è quello che riporta un comunicato della Madfinger pubblicato su Facebook.
“Persino al costo di un dollaro il tasso di pirateria è così gigantesco che alla fine abbiamo deciso di distribuire Dead Trigger gratuitamente.”

Anche altri produttori e sviluppatori hanno lamentato il problema del rapido aumento della pirateria su Android. Miles Jacobson, capo della Sports Interactive, ad esempio ha riportato un incremento dei download delle copie piratate con una proporzione di 9:1 con quelle legittime.

Madfinger comunque sottolinea che il gioco non è stato reso una app “fremium” e che tutti i giocatori saranno in grado di goderne senza dover fare per forza acquisti in-app, che ci sono ma non sono essenziali per finire il gioco.

Via | theverge.com | eurogamer.com

  • shares
  • +1
  • Mail