Guida alla scelta della promozione natalizia. Chi ci frega di meno?

gestori mobiliLa maggior parte delle campagne natalizie sono partite e ufficiali. Ora è possibile fare qualche confronto utile per scegliere la migliore. Io cercherò di darvi una mano dicendovi la mia; escludo inizialmente il gestore 3, perché la sua offerta è meglio guardarla a parte.

Per quanto riguarda le versioni SMS/MMS, partiamo dai gestori a diffusione maggiore: TIM e Vodafone. Questi possono essere direttamente confrontati solo per questa tipologia di offerta. La prima costa 9€, la seconda 10€.

Tim offre 400 SMS/MMS da usare in 30 giorni, mentre Vodafone ne promette fino a 100 gratuiti ogni 24 ore. Questo significa che il basket virtualmente utilizzabile da questi ultimi è di 3000 SMS/MMS per tutta la durata della promozione. Entrambe poi danno un contentino di 100 SMS una-tantum verso altri operatori mobili.

Wind abbandona la strategia del gestore inglese (e casualmente Bona all'epoca era proprio passato da Vodafone a Wind): infatti, in passato ci siamo trovati delle offerte che davano 2000 o 3000 SMS verso il gestore arancione e nulla verso gli altri. La rotta si è portata verso lo scheletro delle storiche promozioni TIM, che motivavano il numero poco abbondante di bonus con il permesso di inviare verso ogni direttrice. A 7€ (il costo di attivazione più basso) permette di inviare 500 SMS/MMS verso tutti. Il confronto è presto fatto: tra i due gestori a vincere è sicuramente la Wind.

Continua dopo il salto pubblicitario.

Nel loro complesso, se volessimo prefiggerci di fare gli auguri di Natale e Capodanno senza spendere eccessivamente, la Wind si rivelerebbe il gestore più adatto. Tuttavia, nel corso degli anni, dopo l'inserimento dei costi di interconnessione, Vodafone non ha mai variato la base della propria Christmas Card (magari sono passati da 100 a 50 i messaggi per giorno, ma la tipologia è sempre stata la medesima): è quindi chiaro che, pur scontentando una fetta d'utenza, il numero di attivazioni sarà comunque alto. I dubbi sono più ovvi (come già detto) sull'offerta TIM, pesantemente peggiorata rispetto ai fasti del passato e aggiudicandosi il trono di peggiore e più costosa offerta di Natale.

Non sono riuscito ad avere conferme (il 119 in questo pare brancoli nel buio), ma sarebbe interessante sapere se ad un utente Tribù o Famiglia -attualmente fuori da questa promo- fosse semplicemente impedita l'attivazione o se si ritroverebbe magicamente il piano rimodulato senza saperlo.

riepilogo sms natale

Per quanto riguarda la versione VOCE il confronto diretto è un po' più difficile. La divisione netta che può essere fatta è sul target: Vodafone offre minuti solo verso i propri clienti, TIM e WIND verso tutti. In questo caso è da dire che sparisce la vera offerta natalizia con minuti inclusi, sostituita -spesso- da cose ben più peggiori.

Vodafone offre apparentemente 1000 minuti di telefonate, al quale però vanno considerati 19€cent per ogni chiamata effettuata, a titolo di scatto alla risposta (triste vedere come questo balzello sia arrivato a 370 lire). Immaginate di fare 3 chiamate al giorno, incrementando a 6 nei giorni di Natale e Capodanno: significa fare nell'arco di un mese 96 telefonate, che richiederanno in più rispetto al costo di attivazione ben 18.24€, senza contare che a volte può cadere la linea.

Considerando il costo di attivazione di 8€, un uso medio della promozione richiederebbe di spendere circa 27€.

L'offerta di TIM è la più allegorica: non ha alcun senso logico, non può essere controllata con sicurezza, non ha chiari margini di convenienza. [pur avendone già parlato..] Ogni 5 telefonate di ALMENO 2 minuti (quindi, per le tariffe a scatti ne vanno pagati 3 o -al limite- 2.5), danno diritto a 10 minuti di chiamate verso tutti, tariffate a scatti anticipati di 60 secondi. Tutto questo ha un costo di 6€, ma non sono in grado di darvi numeri più sensati. Direi che, statisticamente parlando, si potrebbe arrivare fino ad un risparmio del 30/35 % rispetto alla tariffa base in uso, che cala intorno al 20% considerando l'attivazione. Ben poca cosa!

L'offerta di Wind non l'apprezzo moltissimo, ma nella sua globalità è la migliore tra i gestori qui menzionati. Perché? Innanzitutto è chiara: quello che spendi fino a 2000€ in 30 giorni verso tutti ti viene restituito il mese dopo. Può dirsi conveniente: ha un costo di attivazione di 7€, facilmente recuperabili (chiaramente la Special non è adatta a chi chiamerà solo il giorno di Natale e/o Capodanno).

Sempre a logica, questo non significa chiamare gratis, significa chiamare a metà prezzo (circa) perché, nel caso estremo, in due mesi avrò a disposizione 4000€ di chiamate, pagandone 2000€. Piccola nota: in realtà il bonus maturato nei 30 giorni dall'attivazione sarà restituito e lo si potrà utilizzare a partire dal mese successivo e resterà valido per ben sette mesi (non due!).

riepilogo voce natale

Perché non ho parlato di 3?

Tre è un gestore un po' controverso, pensa spesso solo ad accalappiare utenza nuova, fresca, senza considerare che l'assetto societario sta in piedi perché ci sono dei milioni di clienti che pagano (e altri che campano di autoricariche...). Le offerte che fa -anche a Natale- sono spesso ad personam e considerano l'acquisto di nuovi terminali o di bonus con direttrici preferenziali. Dovrebbe comunque partire a dicembre la riedizione della Ricarica Power versione Natale che, a fronte di una ricarica di 25€ (POWER, quindi con scadenza a 30 giorni), si avrà una uguale ricarica gratuita a gennaio. Quindi, paghi 25€ e ottieni 50€ senza costi di ricarica.

Sarà poco? Sarà tanto? Sarà quel che vorrete, ma se uscirà direi che potrà essere definita la promozione più semplice e chiara in assoluto, anche se non prevede bonus e gratuità particolari. Cosa un po' altisonante per un gestore che dovrebbe avere tutto l'interesse ad accalappiare, ma pure mantenere utenza.

  • shares
  • Mail
19 commenti Aggiorna
Ordina: