Dal Giappone arriva il riconoscimento ottico per cellulari

oki
La giapponese Oki Electric Industry ha messo a punto una nuova tecnologia, disponibile ora anche per telefoni cellulari, in grado di riconoscere il colore dell'iride dei nostri occhi. Basata su un algoritmo di riconoscimeto dell'occhio, questo nuovo ritrovato degno di un film di James Bond sarà commercializzato in Giappone a partire da Marzo 2007.
Il funzionamento è semplice: utilizzando la tradizionale fotocamera del nostro cellulare questa applicazione sarà in grado di stabilire se l'iride del nostro occhio corrisponda o meno a quello registrato dal proprietario del dispositivo mobile; in caso positivo avremo accesso alle funzioni dello stesso altrimenti saremo interdetti dall'utilizzo.

I terminali mobili stanno diventanto sempre piu sofisitcati e offrono continuamente nuove funzionalità tra cui anche la possibilità di effettuare vere e proprie transazioni economiche. I produttori e gli utenti, pertanto, hanno apprezzato molto la possibilità di usufruire di nuovi sistemi di autenticazione, efficienti e personalizzati atti a prevenire l'utilizzo improprio del terminale quando è rubato o dimenticato.
OKI ha distribuito finora la sua teconologia di riconoscimento dell'iride alle agenzie governative, agli isitituti finanaziari e alle altre imprese in Giappone e oltreoceano. Ora è la volta dell'utente medio. Quindi occhio al vostro cellulare!

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: