Windows 8 RT sarà usato inizialmente da Asus, Lenovo, Toshiba e Samsung

La presentazione della linea Surface prodotta da Microsoft ha spiazzato un po' tutti, ma sopratutto i produttori OEM da sempre associati con la casa di Redmond, che si sono sentiti molto probabilmente costretti a concorrere con il proprio fornitore software di fiducia. Quali di questi produttori potranno costruire i tablet con la variante ARM di Windows? Le voci sembrano indicare un gruppo di "soliti noti".

A quanto sembra Microsoft è stata molto attenta a scegliere i primi produttori OEM che saranno autorizzati a produrre da subito i dispositivi con Windows RT.

Secondo la testata cinese Economic Times, ogni produttore di chip ARM (Nvidia, Texas Instruments e Qualcomm) ha potuto scegliere due soli patner OEM per la prima uscita del sistema operativo.

Le scelte sono state fatte e, sempre secondo la fonte, Nvidia ha selezionato Lenovo ed Asus, Texas Instruments ha selezionato solo il patner Toshiba, invece Qualcomm ha fatto cadere la sua scelta sulla coreana Samsung e sull'americana HP. Quest'ultima, però, ha dichiarato di non voler produrre tablet ARM, almeno non per ora. Quindi sembra che Qualcomm possa sostituire Hewlett-Packard con la Dell.

Per il mese di Gennaio Microsoft revocherà le restrizioni delle licenza di Windows RT, dando cosi la possibilità a tutti i produttori OEM di entrare nella partita dei Tablet ARM.

Possiamo quindi attenderci che per il prossimo CES 2013 saranno presentati una valanga di nuovi prodotti Win 8 RT tablet dai più svariati produttori. Ci aspettiamo sicuramente qualcosa sia dalla cinese ZTE (in aggressiva espansione di mercato). Forse addirittura qualche prodotto Nokia, che per ora sembra aver evitato il mercato dei tablet come la peste. Tutte illazioni, comunque: chi vivrà vedrà

Via | Unwiredview.com

  • shares
  • +1
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: